I miracoli della lettura ad alta voce

BABY-PRODIGIO_I-miracoli-della-lettura-ad-alta-voce-MemFox
Baby Prodigio – Mem Fox

Pochi giorni fa ho finito di leggere Baby prodigioI miracoli della lettura ad alta voce di Mem Fox, nota scrittrice di libri per bambini australiana e consulente internazionale di alfabetizzazione (che significa? è una persona che va in giro per il mondo a spiegare perché è importante leggere ad alta voce e come si deve leggere per ottenere risultati eccezionali).
Il testo ha qualche anno, è stato pubblicato per la prima volta nel 2001, ma continua a essere una fonte di ispirazione per tutti gli adulti consapevoli (o ancora poco consapevoli) dell’importanza della lettura ad alta voce ai bambini. A me è stata personalmente consigliato dal direttore di Liber Domenico Bartolini, quindi non ho esitato ad acquistarlo.

I-miracoli-della-lettura-ad-alta-voce-Mem Fox
Mem Fox

La scrittura di Mem Fox è un fiume in piena e il suo libro sprizza entusiasmo da tutti i pori. Entusiasmo per i miracoli che la lettura ad alta voce fa, e che non si stanca di ribadire e rinforzare con esempi, risultati di studi neurologici, testimonianze dirette, ricordi, esperienze vissute da mamma, amica, professionista. Il suo modo di “convincerci” a leggere ai nostri figli, sin da quando sono neonati, è euforico e appassionante. Ci descrive i casi di successo, le tante conquiste dei bambini abituati alla lettura dai genitori, e tutto ciò che si perdono se non viene data loro l’opportunità di crescere in mezzo ai libri e alle storie.

Non perderti la nostra guida gratuita

Ecco qualche estratto: “Non immaginavo che leggere regolarmente ad alta voce avrebbe permesso a Chloe di imparare a leggere senza che nessuno glielo insegnasse. È bastato stare insieme“, “Il fuoco dell’alfabetizzazione nasce dalle scintille emotive che volteggiano nell’aria quando un bambino, un libro e una persona che legge entrano in contatto“, e ancora “Se ogni adulto che si prende cura di un bambino si rendesse conto degli enormi vantaggi educativi e della grande felicità che la lettura procura ai figli e se leggesse ad alta voce almeno tre storie al giorno ai suoi bambini, probabilmente potremmo sradicare l’analfabetismo nell’arco di una generazione“.

Le sue parole sono calde, incoraggianti, contagiose, ci dicono che tutti i genitori del mondo hanno il potere di rendere i loro figli persone più intelligenti, creative, consapevoli, colte, forti, pronte ad affrontare la vita. Vale o no la pena di provare i miracoli della lettura ad alta voce?

10 consigli per leggere ad alta voce in maniera coinvolgente

Non sono “solo” belle parole persuasive quelle che snocciola Mem Fox. La scrittrice ci dà molti spunti concreti per leggere ad alta voce in maniera coinvolgente. Ve ne riporto 10, che possiamo mettere in pratica tutti e sin da subito. Alcuni di questi dovremmo averli già appresi grazie alle parole di Giorgia Golfetto e Carla Ghisalberti intervistate sul tema della lettura ad alta voce a un gruppo di bambini. Ma qui ci concentriamo sulla lettura dialogica da fare in famiglia, ai nostri bambini.
Prima di cominciare, tenete a mente che: [Tweet “Non è sufficiente leggere ad alta voce, bisogna leggere bene ad alta voce”]

    1. La voce deve essere espressiva e non monotona e noiosa. Come si fa a rendere la voce espressiva? Variando il tono, facendo le pause, dando la giusta enfasi alle parole.
    2. Ecco alcuni esercizi vocali per rendere espressiva la voce e mantenere alta l’attenzione dei bambini: voce forte o voce debole, voce alta o voce bassa, voce lenta o voce veloce, il tutto in base al ritmo emotivo della storia.
    3. Prestiamo molta attenzione al testo e all’intenzione dell’autore. Se ha scritto “sussurra” è chiaro che non dobbiamo urlare. Se una scena è dinamica, elettrizzante, vivace, è il caso di usare una voce alta e veloce. Se il momento è pauroso, carico di suspense, allora la voce deve abbassarsi e farsi misteriosa.
    4. Voce espressiva non significa voce falsa, distaccata, fredda, arrogante. Dobbiamo essere brillanti ma non finti.
    5. Assolutamente vietato fare la voce zuccherosa, sdolcinata, gnegnè.
    6. Gli occhi devono essere espressivi quanto la voce. Devono comunicare!
    7. Quando leggiamo, non dobbiamo salire in cattedra e trasformarci in maestri. Questo ammazzerebbe il divertimento.
    8. Arricchiamo la lettura giocando e interagendo col bambino.
    9. Visualizziamo nella nostra mente quello che stiamo leggendo. Ci aiuterà a essere più credibili e a entrare nella parte.
    10. Diamo un’enfasi particolare alla frase di apertura della storia, che deve richiamare l’attenzione e, ancor più, al finale, che dovrà essere letto len-ta-men-te, in maniera pro-lun-ga-ta. Perché “un finale letto male rovina tragicamente storie bellissime”.

Ecco un esempio di lettura ad alta voce firmato proprio da Mem Fox: Mem Fox Reads From Hello Baby!

Alcuni libri per bambini di Mem Fox

Non perderti la nostra guida gratuita