Leggere ai bambini piccoli: da dove è bene cominciare?

Se sei una neomamma e hai deciso di cominciare a leggere al tuo bambino, allora hai già raggiunto un traguardo fondamentale. Hai capito che leggere ai bambini fa bene, che porta innumerevoli benefici e che prima si comincia, meglio è. Questo è un passaggio fondamentale, perché ci sono ancora tanti, troppi genitori che considerano la lettura un’attività riservata a chi sa leggere autonomamente (dai 6 anni in su) e demandano alla scuola il compito di avvicinare i bambini ai libri.

È DIMOSTRATO CHE LEGGERE AI BAMBINI FA BENE

Come iniziare a leggere ai bambiniSappiamo invece, e le evidenze scientifiche lo dimostrano, che già a partire da pochi mesi di vita il bambino è pronto a ricevere il dono della lettura e che l’adulto dovrebbe cogliere questa preziosa opportunità. Vi rimando al sito Nati per Leggere per tutti gli approfondimenti.

Non perderti la nostra guida gratuita

Vuoi leggere al tuo bimbo, ma non hai idea da dove partire. E ti senti frustrata perché il tuo piccolo sembra veramente tanto… piccolo per poter seguire e soprattutto capire le parole di un libro o anche solo per guardare le figure. Il primo consiglio è di smetterla di psicanalizzare la situazione e di passare all’azione.

10 MOSSE PER COMINCIARE A LEGGERE AD ALTA VOCE

(Ovvero 10 suggerimenti pratici che ti aiutano a sbloccarti).

  1. QUANDO LEGGERE. Scegli un momento della giornata in cui ti senti tranquilla e in cui il tuo bambino non è impegnato in altre attività (pappa, gioco, riposo ecc.).
  2. DOVE LEGGERE. Trova il posto adatto alla lettura. Potrebbe essere una poltrona in camera del bambino, un tappeto pieno di cuscini, il lettone di mamma e papà. L’essenziale è che l’ambiente sia silenzioso, accogliente e possibilmente luminoso.
  3. CREA L’ATTESA. Prima di iniziare la lettura, anticipa con parole gioiose e con un sincero entusiasmo l’esperienza che condividerete. Ricorda: se il bambino ti vede coinvolta e partecipe, manifesterà il tuo stesso interesse.
  4. QUALI LETTURE PER BAMBINI? Scegli un libro di qualità e adatto alla sua età! Questo punto è fondamentale, e ci tornerò in un post specifico. Per ora ti consiglio qualche casa editrice super affidabile e specializzata negli albi per i più piccoli: Babalibri, La Coccinella, Edizioni EL, Clavis, Il Castoro, Franco Cosimo Panini (Collana Zero-Tre).
  5. LA GIUSTA POSIZIONE. Siediti comodamente e tieni in braccio tuo figlio mentre leggi, in modo che entrambi possiate rivolgere lo sguardo al libro.
  6. PER QUANTO TEMPO LEGGERE? Le prime volte dedica alla lettura un tempo limitato, non più di 10-15 minuti. Come sai, tenere viva l’attenzione dei bambini piccoli è un’impresa ardua!
  7. NON SCORAGGIARTI. Se durante la lettura il bambino guarda altrove o non mostra curiosità, non ti demoralizzare! Puoi provare a cambiare il ritmo della lettura, a coinvolgerlo con domande e a interagire con lui. Ma se appare nervoso o infastidito, allora fermati. Riproverai in un altro momento.
  8. COME LEGGERE. Leggi in maniera più naturale possibile, rispetta le pause, modifica la velocità di lettura, imita i versi degli animali, fai espressioni divertite ecc. In poche parole, immedesimati e rendi la lettura un’esperienza viva e ricca di stimoli. Ma non cercare di recitare o di essere quel che non sei. Il tuo bimbo se ne accorgerebbe e rimarrebbe disorientato.
  9. COSA FARE DOPO LA LETTURA. Lascia che il bimbo prenda confidenza con l’oggetto-libro, che lo manipoli liberamente, che lo “assaggi” e impari a riconoscerlo.
  10. LA GIUSTA COLLOCAZIONE. Alla fine della lettura, riponi il libro in uno scaffale basso, facilmente raggiungibile dal tuo bambino, in modo che possa prenderlo ogni volta che vuole. A poco a poco, aggiungi altri libri e costruisci la sua libreria personale.

Non perderti la nostra guida gratuita