Letture per bambini piccoli: cosa evitare

Se sei un assiduo frequentatore di librerie e biblioteche per ragazzi, probabilmente sei abituato a riconoscere la produzione editoriale di qualità dedicata a questa fascia d’età. Ma i genitori che non hanno dimestichezza con le letture per bambini piccoli potrebbero perdersi nella sconfinata offerta rivolta ai giovanissimi. E finire per scegliere a caso, attratti magari da una copertina luccicante o da un libretto-giocattolo che sembra più divertente di un classico albo da sfogliare.

Letture per bambini
Letture per bambini – Il gatto

Anche se le letture per bambini piccoli sono di tante tipologie differenti (per contenuti, grafica, formato ecc.), dobbiamo concentrarci su quelle caratteristiche fondamentali che ci dicono se un libro è ben fatto oppure no. Dobbiamo saper individuare le mancanze, le incoerenze, la bassa fattura, la mediocrità generale, ed evitare di proporre ai nostri figli albi di bassa qualità.

LETTURE PER BAMBINI SCONSIGLIATE

Non perderti la nostra guida gratuita

Nel “Libro Fammi Grande“, Rita Valentino Merletti, esperta di letteratura per l’infanzia, e Luigi Paladinpsicologo e bibliotecario, indicano quali sono gli elementi che rendono un libro di scarsa qualità. In molti casi, è a rischio addirittura la salute dei bambini! Alle caratteristiche negative da loro individuate, ne aggiungiamo qualcun’altra, frutto delle nostre osservazioni ed esperienze dirette.

Letture per genitori - Libro fammi grande
Libro fammi grande

Un libro per un bambino piccolo (0-3 anni) è di dubbia qualità se:

  • Nella copertina non è presente la certificazione CE
  • Non è fatto di carta o cartoncino, o di materiali naturali (come legno, stoffa ecc.), bensì di materiali strani, per esempio di spugna assorbente
  • Non si può pulire facilmente
  • Contiene dei pezzetti o delle parti piccoli che si staccano, o delle parti appuntite
  • Emana un profumo (sic!)
  • Presenta batterie che fanno partire musichette e sonorità varie
  • Non ha la forma di un libro, bensì di una macchina, di uno strumento musicale ecc.
  • La sagoma del libro non corrisponde al contenuto (per esempio ha la forma di un coniglio ma racconta la fiaba di Cappuccetto Rosso)
  • Ha una copertina chiassosa, piena di brillantini, figure, colori
  • Pur avendo un formato piccolo, tipo quadrotto, al suo interno ha tante, troppe righe di testo
  • Ha un contenuto non pertinente con l’età del bambino (per esempio mostra personaggi e situazioni che il bambino non ha mai incontrato nella sua quotidianità)
  • Le righe di testo non hanno una posizione chiara e ben definita nella pagina, o vanno a finire sopra le immagini o risultano scarsamente leggibili perché piccole o perché fanno zig zag
  • Il testo è una sintesi affrettata, sbrigativa e incoerente di una fiaba classica
  • Le parole sono buttate lì, frettolose, banali, prive di ritmo, sonorità, freschezza
  • Le illustrazioni sono caotiche, non si distinguono dal fondo, e fanno vedere tanti personaggi ed elementi secondari.

Un invito a tutti i genitori: state attenti a ciò che offrite ai vostri bambini e non vi fermate al supermercato o all’autogrill a comprare i libri per loro. Educateli fin da subito al gusto per le cose belle, curate, sensate.

Non perderti la nostra guida gratuita
Francesca Tamberlani
Francesca Tamberlani è la fondatrice di Milkbook, sito dedicato ai temi dell'educazione alla lettura ai bambini sin dai primi mesi di vita e alla segnalazione di libri e app di qualità. Sociologa e giornalista, appassionata di letteratura per l'infanzia, realizza incontri e corsi rivolti a genitori, educatori, insegnanti e persone che amano i libri e i bambini.