Letture per bambini interattive: i libri con le finestrelle

Non solo i libri elettronici, ma anche quelli tradizionali possono essere interattivi, ovvero invitare il lettore all’azione. Non mi riferisco a un tipo di “azione mentale”, tipo sognare, fantasticare, immedesimarsi nei personaggi e nelle storie meravigliose delle pagine (prerogativa propria di tutti i libri degni di questo nome), ma a un’azione vera e propria: toccare, esplorare, giocare con il libro.

I libri interattivi sono un ottimo strumento per attivare l’interesse e la partecipazione dei bambini.

Libri per bambini interattivi: come si riconoscono?

Non perderti la nostra guida gratuita

Esistono diverse tipologie di libri interattivi, ciascuno con caratteristiche proprie. Vediamo le principali:

  • libri che hanno al loro interno dei giochi: per esempio unisci i puntini, colora le pagine, completa il puzzle, trova le differenze, ecc.
  • libri con adesivi da posizionare qua e là nell’albo, da staccare e riattaccare ecc.
  • libri con cd musicali: la musica diventa una protagonista fondamentale, come nel riuscitissimo Rime per le manidi Franco Cosimo Panini
  • audiolibri: narrati da una o più voci
  • libri tattili con inserti in stoffa, plastica ecc. da toccare e accarezzare (un buon esempio sono i cartonati della collana Carezza i Libri della Usborne
  • libri sonori presentano elementi che, una volta toccati, emettono varie sonorità, per esempio il clacson dell’automobile, il campanello della bicicletta ecc.
  • libri creativi spiegano passo passo come fare a creare qualcosa: per esempio le sculture coi palloncini, i vestitini per le bambole, le collanine ecc.
  • libri fustellati e con i buchi, prevedono tagli e buchi nelle pagine (storici sono quelli della casa editrice La Coccinella) [vuoi saperne di più dei libri con i buchi della Coccinella? Leggi qui ]
  • libri animati o pop-up: realizzati con particolari tecniche di piegature della carta che danno l’illusione del movimento o della tridimensionalità
  • libri con le finestrelle, che puntano sull’effetto sorpresa.

LIBRI CON LE FINESTRELLE

Ci soffermiamo sull’ultima tipologia di libri per bambini interattivi in elenco: i libri con le finestrelle, particolarmente indicati per i bimbi più piccoli.

Ecco la nostra selezione di letture per bambini con finestrelle di qualità, ben illustrati e ben progettati, che potete proporre a bambini da 1 anno in su. Vedrete come si divertiranno a spostare la finestrella e a vedere quello che si nasconde sotto. Il meccanismo riprende un po’ quello del gioco del cucù, o del bu bu settete, tanto amato dai piccoli di tutte le latitudini.

  • IL CAVALLINO di Mitsuko Kimiko, ma anche La ranocchietta, La topolina, Il pulcino, Il Panda ecc. Una collana vincente che ha come protagonisti teneri animaletti (e un aeroplano) impegnati in semplici attività quotidiane. I disegni sono elementari, grandi e dal tratto marcato; i testi essenziali ed immediati; l’interazione è totale grazie alle finestrelle ma non solo (in questi cartonati si alternano pagine pop-up, inserti da accarezzare, linguette da tirare, buchi ecc.).

  • HAI LA PAPPA DAPPERTUTTO! di Jeanne Ashbé (Collana Michi e Meo, che comprende altri titoli come Tutto a posto!, Presto, presto!). Michi è un bambino curioso che è pronto a fare merenda. Prima però deve trovare il cucchiaino e mettersi il bavaglino! Ci riuscirà grazie all’aiuto dei vostri bambini, svelti con le mani ad aprire le finestrelle e le pagine ripiegate dell’albo. Un cartonato veramente godibile, dal testo dolce ed emotivo, con illustrazioni rassicuranti dalla linea morbida.

  • MAMMA DOVE SEI? di Karen Katz Una girandola di colori allegri e pattern fantasiosi caratterizzano questo libro che è un perfetto esempio di albo con le finestrelle. La storia comincia così: “Mamma sta giocando a nascondino con me” e per trovarla un bimbo giocherellone le prova tutte: dentro l’armadio, dietro la poltrona, nella vasca da bagno… Una finestrella dopo l’altra, scopriremo il nascondiglio segreto di mommy (bella anche la versione originale in inglese). Della stessa autrice, con il medesimo stile gioioso, segnaliamo fra gli altri Dov’è il mio ombelico? e Counting Kisses.

  • DOV’È SPOTTY? di Eric Hill Il cagnolino inventato da Eric Hill è un classico della letteratura per l’infanzia: un cucciolo vivace, curioso, docile. In questo cartonato con tante finestrelle da svelare, la mamma lo sta cercando in giro per casa. Dove si sarà cacciato? Dentro il pianoforte? Sotto le scale? Dentro l’orologio a dondolo? NOOOO risponderanno convinti i vostri bambini una pagina dopo l’altra [altre storie di Spotty le trovi qui]

  • VEDO VEDO COSA VEDI? di Giusi Quarenghi e Giulia Orecchia Un divertente mix di fustellature e finestrelle che consente di andare oltre le apparenze e di guardare i dettagli. Un albo che stimola la fantasia dei bambini e li sprona a immaginare, a esplorare, a prestare attenzione ai particolari. Piacerà anche a mamma e papà.

  • DOVE? di Guido Van Genechten (della stessa serie i titoli Indovina chi? e Che cosa?) Questi albi con le alette editi da Clavis Infanzia sono apprezzabili per tanti motivi: il formato ampio e comodo, le immagini espressive e grandi, un sistema di finestrelle da sollevare regolare e ben cadenzato. Sono consigliati dai 18 mesi in su.

  • TOC TOC! Chi si nasconde sotto la coperta? di Kathleen Amant Un super libretto con alette a opera di una delle illustratrici più presenti nel catalogo per la prima infanzia della casa editrice Clavis. L’albo si sfoglia in verticale e le alette rappresentano le coperte dei vari animaletti che stanno dormendo. Da lì sotto spuntano fuori solo orecchie e ciuffi di capelli, ma basta spostare la coperta… ops, la finestrella, per capire a chi appartengono.

Ora che la nostra selezione è terminata, vogliamo conoscere il vostro parere. Vi piacciono i libri con le finestrelle da proporre ai bambini? Quali sono i vostri preferiti? Avete qualche titolo da condividere con noi?

Non perderti la nostra guida gratuita