First words books: libri di parole in inglese

Se è vero che leggendo qualsiasi libro illustrato si imparano anche tante parole nuove, qualche volta può essere utile ricorrere a dei veri e propri dizionari illustrati, quelli che in inglese vengono chiamati “picture dictionaries” o “first words books”.
Si tratta di libri che spiegano il significato delle parole ricorrendo alle immagini. Solitamente gli oggetti sono inseriti in un contesto, una sorta di scena sulla quale sono disegnati: una casa con il nome di tutte le sue stanze, un parco giochi con gli elementi più ricorrenti, un negozio con la sua mercanzia, un armadio pieno di abiti…

Quali libri di parole scegliere?

I “first words books” sono adatti a tutte le età: i bambini più piccoli guarderanno solo le immagini e registreranno la parola che l’adulto pronuncia, mentre quelli che sanno già leggere potranno iniziare ad associare anche una parola scritta al suono.
È bene però ricordare che, quando si insegna una lingua straniera, lo scritto va introdotto con molta cautela, quando il bambino padroneggia già la lettura nella propria lingua madre: insistere su come trascrivere in lettere certi suoni della lingua inglese, potrebbe creare confusione. Si può invece limitarsi a far notare ai più curiosi che certi suoni si trascrivono in modo diverso e che, quando saranno più grandi, avranno modo di cimentarsi anche nella scrittura.

Non perderti la nostra guida gratuita

La scelta, come si può immaginare, è molto vasta: si va dai libretti cartonati con poche immagini colorate adatte ai più piccini, ai libri che presentano ambientazioni più complesse e anche un po’ di testo esplicativo.
Uno dei più conosciuti è “First Hundred Words in English”, scritto da Heather Amery e illustrato da Stephen Cartwright, pubblicato dalla Usborne. Si tratta di un libro di poche pagine e di dimensioni considerevoli, che presenta alcune tipiche ambientazioni con un buon numero di immagini esplicative.

libri delle parole-FirstHundredWords-copertinalibri delle parole-FirstHundredWords-interno

La Usborne ha inoltre un’intera serie di “Very First Words Books”, adatta ai più piccini: “Animals”, “At Home”, “On Holiday”, “On the farm”, “Things that go”… ce n’è per tutti i gusti!

libri delle parole-AtHome coverlibri delle parole-ThingsThatGo

Sempre per la fascia dei più piccoli, c’è “Ladybird Toddler Touch: First Words”: un libretto pensato apposta per i “toddlers” (1-3 anni), con immagini molto colorate e oggetti a loro familiari. Il libro presenta inoltre tracce da seguire col dito, ali da sollevare e diversi materiali da toccare.

libri delle parole-Toddlers-FirstWords

libri delle parole-Toddlers-FirstWords-interno

My First Easy Words Sticker Activity Book”, appena pubblicato dalla Scholastic Press (2015), è invece espressamente pensato per i bambini anglofoni che imparano a leggere. Oltre alle bellissime illustrazioni di Jennie Ho, il libro è dotato anche di un centinaio di stickers che rendono l’apprendimento più divertente.

libri delle parole-MyFirstEasyWords-copertina

 

I libri di parole di Richard Scarry

Parlando di “first words books”, come non citare il famosissimo Richard Scarry, autore di innumerevoli libri concepiti proprio come “picture dictionaries”?
L’illustratrice Jennie Ho ha parlato dell’importanza che i libri di questo autore hanno avuto nel suo apprendimento della lingua inglese, essendo emigrata negli Stati Uniti da bambina.
In un’intervista rilasciata nel novembre del 2013 a Picture Book Month, Jennie Ho dice: “I was curious enough to start looking at the words, and I eventually read the text. I would also use the book to look up vocabulary I didn’t know, matching the pictures to the words. (…)”.
È esattamente quello che noi cerchiamo quando proponiamo questo tipo di libri ai nostri bambini: che facciano un legame immediato tra l’illustrazione e la parola.
Con Richard Scarry la scelta è veramente ampia. Citiamo, tra gli innumerevoli suoi libri, “Best Little Word Book Ever”, “Busy, Busy Town”, “What Do People Do All Day”, tutti pubblicati da Random House.

libri delle parole-BestWordBook-copertinalibri delle parole-BestWordBook-internolibri delle parole-WhatDoPeopleDo-copertinalibri delle parole-WhatPeopleDo-interno
Per conoscere tutta l’opera di Richard Scarry pubblicata da Random House, potete curiosare sul loro sito a questo link. L’editore mette a disposizione del materiale scaricabile gratuitamente e utilizzabile come attività supplementare alla lettura (qui un esempio).

Se cercate invece un libro per colorare e fare tante altre attività, “Getting Ready for School Workbook” presenta numerose schede illustrate in bianco e nero, pensate per essere utilizzate in classe o a casa. Per avere un’idea del materiale, Random House mette a disposizione alcune pagine a questo link.

libri delle parole-GettingReadyForSchoolWorkbook-copertina

Sempre utili sia in classe che a casa, le flash cards con il nome dell’oggetto e la sua illustrazione si prestano a innumerevoli giochi. La Brighter Child ne pubblica moltissime, tra cui le “First Words Flash Cards”.

libri delle parole-FirstWords-flashcards
Uno dei giochi che riscuotono maggior successo è il seguente: mostrate la carta facendola girare più o meno velocemente su se stessa fin quando il bambino riconosce l’oggetto e ne dice il nome in inglese. Con più bambini, il gioco si trasforma in una gara a squadre.
Preparate il cronometro e buon divertimento!

Non perderti la nostra guida gratuita