Tortintavola: un silent book da lasciar leggere ai bambini

Giorni fa in biblioteca mi sono imbattuta in due testi di Thé Tjong Khing, autore cino-indonesiano, molto noto in Olanda – dove vive da anni e dove ha da subito lavorato per autori di libri per bambini.
Mi hanno colpito le pagine dense di colori e i disegni ironici, non c’è uno spazio bianco perché tutto è attentamente invaso da immagini. Emergono le varie tonalità del verde anche se in alcune tavole prendono il sopravvento altre nuance. In Italia Beisler edizioni ha pubblicato due suoi silent book: “Tortintavola. Ma la torta dov’è?” e “Tortinfuga. Ma le torte dove vanno?”.

Tortintavola

TortinfugaThé Tjong Khing

Non perderti la nostra guida gratuita

Thé Tjong Khing è nato in una cittadina indonesiana nel 1933 ma, avendo manifestato fin da piccolo grande interesse per i fumetti, ha lasciato presto la città natale per frequentare la Scuola d’Arte nel capoluogo; terminati gli studi ha iniziato l’attività illustrando i testi di un’autrice olandese, Miep Diekmann, per poi iniziare la carriera come free lance.
Nel tempo ha ottenuto numerosi riconoscimenti: per ben tre volte si è aggiudicato il Gouden Penseel, il più importante riconoscimento per gli illustratori olandesi mentre per l’albo Tortintavola. Ma la torta dov’è? ha vinto sia il Prijs Woutertje Pieterse Waar che il Penseel Zilveren (Premio per l’illustrazione) ed è stato selezionato per il premio tedesco di letteratura per ragazzi, Deutscher Jugendliteraturpreises.
Inoltre Tortintavola. Ma la torta dov’è? è stato consigliato dall’Associazione Italiana Editori (AIE) – l’associazione di categoria degli editori italiani e di quelli stranieri attivi in Italia – fra i 100 migliori libri per bambini.

Perché piace Tortintavola?

Il segreto del successo di questo testo trovo sia racchiuso nella capacità di metterci davanti agli occhi delle tavole illustrate molto grandi e fitte di particolari e di “obbligarci” a osservare più e più volte le 26 ricche pagine per scoprire ogni volta connessioni diverse, storie nella storia.
Il titolo ci lascia immaginare la trama: evidentemente qualcuno cerca una torta!

tavola interna di Tortintavola
In effetti la famiglia dei cagnolini, apparentemente i soli protagonisti, si sta preparando a gustare una succulenta torta in giardino, una torta al cioccolato e crema con un’immancabile ciliegina quando… due grassi toponi si avvicinano veloci, afferrano il dolce e scappano via. I cagnolini non si danno per vinti e inizia un rocambolesco inseguimento.

Così, inseguendo l’inseguimento, i miei bambini mi hanno fatto notare che questa è solo una parte dell’albo. S’intrecciano ulteriori avvenimenti, assolutamente slegati dall’evento principale, ed emergono altri buffi animali: camaleonti innamorati, scimmie dispettose, una famiglia di maialini, ranocchie impegnate in una partita di calcio e una solitaria cicogna.

tortintavola-interno

Nelle ultime pagine compare anche un dolce dinosauro e, a questo punto, si sfoglia a ritroso per capire come abbia fatto a sfuggirci prima.
Tutti impegnati in situazioni diverse ma alla fine convergeranno in un finale corale da non svelare!

Un consiglio: lasciate che siano i vostri bambini a leggervi questo silent book, solo i loro occhi attenti e le loro menti immaginative potranno guidarvi in questo curioso intreccio di storie. Così è stato per me, ed è stato molto divertente.

Il libro è consigliato dai 3 anni in su.

Vi saluto con un regalo: nel video seguente trovate il cartone animato di Tortinfuga:

 

Ti potrebbero interessare anche

Come si leggono i libri senza parole?

L’isola di Marije Tolman e Ronald Tolman

I libri presentati sono in vendita anche su Amazon (link affiliato):

Non perderti la nostra guida gratuita