3 storie da ridere da leggere in viaggio

In questi giorni di fine agosto mi capita di andare al mare insieme ai miei genitori e ai bambini. Facciamo la spola tra Roma e le spiagge di Maccarese spostandoci in macchina. Il nonno alla guida, la nonna accanto e io stritolata tra i due marmocchi dietro.

Il tragitto di 45 minuti in auto mi permette di scatenarmi con la lettura ad alta voce! Il viaggio così vola per tutti. Mi sono organizzata bene e tengo a portata di mano alcuni libri da ridere che Ilaria (4 anni) mi chiede puntualmente di rileggere anche in spiaggia.

Sono letture fresche, divertenti, dal formato tascabile, pensate per le prime letture autonome (7-8 anni di età), ma adatte anche per essere lette ad alta voce ai bambini dai 4 anni abituati all’ascolto e la cui soglia di attenzione rimane alta e vigile.

3 storie da ridere

3 storie da ridere per letture autonome o ad alta voce

L’uomo lupo in città

di Michael Rosen, illustr. di Chris Mould, Sinnos, 2015

uomo lupo in citta-coverUn breve racconto comico dal ritmo crescente e scoppiettante. Il protagonista è un lupo mannaro dall’aspetto ridicolo che semina il terrore in città. Dopo aver rotto le sbarre della sua gabbia, si aggira minaccioso per le strade avventandosi furiosamente sulle cose e sulle persone che incontra. La gente scappa, si rinchiude in casa, urla disperata ATTENTI AL LUPO! L’esercito si rifiuta di intervenire perché ha troppa paura… Ma dov’è diretto questo lupo affamato e furioso con la sua marcia inarrestabile? Cosa vuole? Cosa cerca?

Il mistero si scioglie solo nell’ultima pagina, con un finale a sorpresa beffardo ed efficacissimo. Lo scoppio di risate è assicurato.

interni dell'uomo lupo va in città

Una piccola storia scritta da un autore grande, il creatore di A caccia dell’orso, che ancora una volta si conferma campione nel mettere in scena situazioni assurde sul filo della suspense, del ritmo e dell’allegria.

il lupo spaventa tutti

Graffianti, con personaggi dalle pose esagerate e le espressioni esilaranti, le illustrazioni, che occupano un posto altrettanto importante nel libro e contribuiscono a suscitare ilarità.

Ricordati del GATTO!

Michael Rosen, illustrazioni di Tony Ross, trad. di Daniela Gamba, Feltrinelli Kids, 2016

ricordati del gatto cover

Di nuovo l’inglese Rosen, con la sua scrittura brillante, informale, ricca di trovate spiritose che sa entrare in empatia con il suo giovane pubblico. Ad affiancarlo stavolta è un altro maestro dell’illustrazione contemporanea, Tony Ross, che sa davvero far ridere chiunque con i suoi personaggi allampanati, scattanti e stralunati.

i signori frettini

Un racconto giocoso di un’ottantina di pagine suddiviso in quattro capitoli, accompagnato da vignette ironiche ed espressive in bianco e nero. Parole e schizzi si amalgamano alla perfezione e sembrano il frutto di un’unica penna. Che sintonia!

La vicenda narrata è surreale (ma neanche tanto), tenera e molto attuale perché descrive i signori Frettini, due genitori sempre di fretta, talmente di fretta che una mattina escono di casa così frettolosamente da dimenticare il loro bambino a casa. Per fortuna c’è un altro elemento della famiglia che si accorge di quello che è successo e pone rimedio alla distrazione: Tigre, il gatto di casa, un micio sveglio, pratico, audace, dall’intelligenza fuori dal comune, che ha una soluzione per tutto.

Tigre

Grazie a Tigre, i signori Frettini si ravvedono e capiscono che tutta questa fretta fa male, è pericolosa, non è sana! Ma se Tigre ha un pensiero per tutti, chi penserà a lui e a riempirgli la ciotola di croccantini?

Un’avventura molto godibile, scritta da qualcuno che, evidentemente, ne sa molto anche del mondo felino.

Da Mary taglio e piega

Eoin Colfer, iilustrazioni di Richard Watson, trad. di Laura Russo, Sinnos 2014

da mary taglio e piegaGli otto capitoli di questo allegro libretto ci hanno accompagnato ininterrottamente in uno dei nostri spostamenti verso il mare. Ogni volta che mi prendevo una pausa, mia figlia impaziente pretendeva che andassi avanti fino alla fine.
La storia di Mary, bambina dai capelli arruffati che un giorno decide di darci drasticamente un taglio, l’ha molto colpita. Ho riscontrato una vicinanza emotiva con la piccola protagonista, una immedesimazione forte da parte di mia figlia, che ha esultato sinceramente per le imprese compiute dalla temeraria ricciolina.

mary

La scrittura è vivace e dà voce con spontaneità ai pensieri della bambina, stufa di quella chioma indomabile e decisa a risolvere da sé il problema. Peccato che il nuovo taglio si riveli ben peggiore del precedente! E che le strategie architettate per rimediare al danno siano un fiasco.

Una storia scanzonata che tratta un argomento dalla sicura presa sulle bambine, che sin da piccole subiscono il fascino dei capelli, da tenere sciolti, oppure pettinati e acconciati con mollette e fermagli di ogni tipo. Un libro che, tra le risate, tocca anche il tema dell’amicizia, sincera o di comodo, mettendo al centro della scena una bimba irrefrenabile e a tratti cattivella. Una storia buffa ma verosimile, illustrata con semplicità e allegria.

mary e il suo amico

Prima di salutarvi, vi ricordo altre storie fantastiche per le prime letture dei bambini, le nostre preferite dell’estate! E rimanendo in tema di narrazioni che fanno tanto ridere, ecco alcuni albi illustrati spassosissimi.

Domani si torna al mare… quali piccole storie di narrativa ci terranno compagnia durante il viaggio? La nostra ricerca va avanti!

Per comprare i libri recensiti, clicca i link seguenti:

L’uomo lupo in città

Ricordati del GATTO!

Da Mary taglio e piega