ALLENAMENTE, un libro divertente per allenare il cervello

Se da un lato vederla crescere così in fretta mi spaventa (e rattrista anche un po’), dall’altro mi rende felice. Con lei adesso il confronto è realmente aperto e partecipe. E i giochi, ah… i giochi. Ora ci fronteggiamo (quasi) ad armi pari. E le sfide diventano effervescenti. Abbiamo cominciato con i primi semplici giochi in scatola, per esempio, e trascorriamo i pomeriggi in compagnia dell’Oca o dei Tre porcellini.

Ma i giochi che l’appassionano di più sono quelli di parole, associazioni logiche, rime, indovina-indovinello. Abbiamo iniziato in macchina, qualche mese fa, con “Indovina di che colore sono le scarpe di papà?“, e ci ritroviamo ora, la sera prima di cena, a dialogare più o meno così:

Lei: <<Se dico vaso tu che dici?>>
Io: <<Terra!>>
Io: <<Se dico passeggino tu che dici?>>
Lei: <<Ruote>>
Lei: <<Se dico bocca…>>
Io: <<Parole>>
Io: <<Se dico mamma?>>
Lei: <<Amore>> GIURO! LO HA DETTO VERAMENTE!
Poi ho fatto una prova: <<Se dico papà?>>

Sapete che ha risposto? Amore. Subito, senza pensarci.

Io e mio marito per un attimo abbiamo perso il contatto con la terra…

Comunque, Amore a parte, visto l’interesse e la curiosità che Ilaria manifesta per questi passatempi, ho deciso di coinvolgerla con altre attività e trucchetti che allenano il cervello. E per farlo ho usato questo libro:

ALLENAMENTE

di Carlo Carzan e Sonia Scalco, illustrazioni di Ignazio Fulghesu, Editoriale Scienza, aprile 2016
Età di lettura consigliata: dagli 8 anni in su

Allenamente cover

Un libro dall’aspetto amichevole e il linguaggio semplice che nasconde un contenuto denso e una miniera di informazioni scientifiche. L’abbiamo portato in vacanza con noi e ho fatto i primi “test” mentre eravamo in viaggio. Seguendo le indicazioni a pagina 9, per esempio, ho chiesto a Ilaria di riconoscere le forme presenti nella figura riportata.
Un esercizio utile, ho scoperto, a sollecitare il lobo parietale.
Poi le ho chiesto di interpretare le emozioni espresse da alcune facce disegnate. E così abbiamo “lavorato” con il lobo temporale.

Per fortuna, grazie alla nostra passione per gli albi illustrati, l’abitudine a leggere le figure e a soffermarci sulle immagini ce l’abbiamo sempre avuta.

gli emisferi del cervello

Il cervello può essere allenato in tanti modi: svolgendo operazioni matematiche, leggendo, ascoltando musica, afferrando gli oggetti e spostandoli, osservando e analizzando delle figure, compiendo esercizi fisici, mangiando in un certo modo ecc. Ogni lobo presente nei due emisferi è deputato a eseguire funzioni mentali differenti.

I lobi del cervello

Sono sincera, la lettura di Allenamente, che si pone a metà tra un manuale e un laboratorio ludico, è servita anche a me. Contiene tante informazioni scientifiche sul cervello e sul suo funzionamento e numerosi strumenti che permettono di tenerlo bello sveglio e reattivo.

Quando siamo arrivati al bungalow, ho proposto a mia figlia di fare una passeggiata di perlustrazione del camping tenendo il braccio teso e un cucchiaio sul dorso. I bambini che abbiamo incontrato durante il tragitto ci hanno domandato: che fate? a che giocate? Ilaria ha risposto: “Alleniamo l’equilibrio”.

pagine interne di Allenamente

Gran parte delle attività suggerite da Allenamente sono rivolte a bambini in età scolare, che padroneggiano già la scrittura e la lettura e sono abituati a studiare. Io ho proposto a Ilaria solo i giochi più semplici e ho fatto tesoro di alcune tecniche per stimolare il cervello.

Gli autori invitano i lettori a stilare liste di parole, compilare sondaggi, recitare indovinelli, contare, memorizzare coppie di parole. Suggeriscono metodi di studio per “imparare ad imparare”, giochi da fare in compagnia degli amici, idee per allenare la concentrazione. E al divertimento è sempre affiancata la spiegazione chiara e puntuale del perché quell’attività è utile al cervello, o ad apprendere con maggior profitto e minore fatica.

interno di Allenamente

Tanti esercizi possono essere presi come base e riferimento per poi andare avanti e inventarne altri che ne ricalchino l’impostazione e la struttura. Gli autori ci indicano il percorso da seguire, ci insegnano l’approccio, e poi ci spronano a giocare con il cervello in quante più occasioni possibili.

Una delle occasioni più ghiotte è senz’altro l’estate, quando in famiglia abbiamo tutti più tempo libero e i bambini non chiedono altro che GIOCARE.

Sul sito www.giochiallenamente.it sono disponibili nuovi giochi, video e informazioni sui laboratori di Allenamente.

Carlo Carzan è un esperto di didattica ludica e animazione alla lettura. Ha dato vita a “Così per Gioco”, la prima ludoteca palermitana per ragazzi, e a tantissime iniziative ludiche sin dai primi anni novanta. Nel 2009 ha vinto il premio Andersen per la promozione della lettura con l’Ass. Così per Gioco, per la grande qualità dell’offerta formativa e laboratoriale.

Sonia Scalco è responsabile per le attività del metodo “Scuola Ludens”, si occupa anche di laboratori creativi e di didattica ludica e museale, organizzando percorsi ludici nei musei e nelle scuole, associando la narrazione ed i libri ai laboratori. Ha dato vita con Carlo Carzan a Così per Gioco la prima ludoteca palermitana per ragazzi, che ha vinto il Premio Andersen per la promozione della lettura nel 2009.

Se il libro ti piace, puoi comprarlo qui

Altri libri per giocare con le parole: 

Senza ricetta

Che figura!

 

Francesca Tamberlani
Francesca Tamberlani è la fondatrice di Milkbook, sito dedicato ai temi dell'educazione alla lettura ai bambini sin dai primi mesi di vita e alla segnalazione di libri e app di qualità. Sociologa e giornalista, appassionata di letteratura per l'infanzia, realizza incontri e corsi rivolti a genitori, educatori, insegnanti e persone che amano i libri e i bambini.