Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

Bei libri da regalare questo Natale – per bambini dai 4/5 anni

Quale libro regalare questo Natale a bambine e bambini in età da scuola primaria? Ecco alcune proposte illustrate (o fotografiche) decisamente invitanti

Eccomi con nuovi consigli di bei volumi per bambini da considerare come regali per questo Natale. Sono titoli usciti da poco, ma la qualità si riconosce subito. Prima di passare alle descrizioni, vi ricordo che in questo periodo vi ho già suggerito alcuni bei libri prettamente natalizi e che qualche giorno fa mi sono concentrata su pubblicazioni allettanti per bambini più piccoli.

bei libri da regalare a Natale dai 4 anni

Le storie più belle delle Mille e una notte

Scritto da Silvia Roncaglia, illustrato da Desideria Guicciardini, Lapis, 2020 – dai 5 anni (in lettura condivisa), dai 7-8 anni (in lettura autonoma)

Le storie più belle delle Mille e una notte

Tantissime sono le storie, originariamente narrate oralmente, contenute nel magico e celeberrimo “Le mille e una notte”. Forse una mole talmente poderosa da rischiare di scoraggiare un lettore o una lettrice alle prime armi. E così una raccolta ragionata come questa, che ne racchiude una selezione fra le più belle, intervallate da illustrazioni dallo stile grafico ricercato, può favorire un’immersione soft, un primo grado di conoscenza appetibile. Bastano poche righe per entrare nell’atmosfera esotica evocata dai racconti di Sherazade e respirare il profumo di un Oriente lontano e favoloso. Natale può essere il momento giusto per iniziare l’avventura…  

Le storie più belle delle Mille e una notte
Le storie più belle delle Mille e una notte

Occhio ladro

Scritto da Chiara Carminati, fotografie di Massimiliano Tappari, Lapis, 2020 – dai 5 anni

Occhio ladro

Beato chi ha l’occhio ladro
ovunque vede un quadro
e come i pittori
vive rubando forme e colori (Marcello Argilli)

Occhio ladro

È il brano scelto per introdurre questo seducente libro fotografico e poetico che ci chiede di guardare ciò che è intorno a noi senza preconcetti e rigidità, ma con piglio curioso e aperto. Gli scatti di Tappari confermano la sua grande bravura nel saper leggere le cose di tutti i giorni, apparentemente insignificanti, con una lente visionaria, giocosa e indagatrice. Perché i piccoli dettagli di oggetti, piante, superfici, porzioni di cielo, presenze naturali o artificiali, nascondono storie che vale la pena raccontare e ascoltare. Le poesie di Chiara Carminati, sottili e giocose, così vicine al modo rodariano, si affiancano alle fotografie per stabilire connessioni, intrecciare collegamenti, aprire piste di significato. Un libro differente, che risveglia i sensi, propone poesia per occhi e per orecchie, e tiene viva la scintilla dell’immaginazione.

Occhio ladro


Atlante dei luoghi immaginati – Città, isole e paesi delle grandi storie

Scritto da Anselmo Roveda, illustrato da Marco Paci, EDT Giralangolo, 2020 – dai 6 anni

Un anno fa di questi tempi vi consigliavo su milkbook l’Atlante delle avventure dei viaggi per terra e per mare, scritto da Anselmo Roveda e illustrato mirabilmente da Marco Paci. Se in quel caso le pagine erano dedicate agli scenari immaginati dei viaggi intorno al mondo narrati dal grande Salgari, questa volta l’autore disegna una mappa dei luoghi che hanno fatto da sfondo e cornice a romanzi e opere celeberrime della letteratura per ragazzi. Individua 16 paesi o aree geografiche simbolo, alcuni reali, altri frutto della fantasia degli scrittori che li hanno resi veri e splendenti con il potere della loro penna, accompagnandoli con stralci dei testi originali e con illustrazioni abbacinanti.

Una selezione intrigante, una proposta invitante, un assaggio di classici intramontabili che, ci si augura, possa far scoccare il desiderio di saperne di più e ricercare i testi del passato, perché non è un caso se sono divenuti delle pietre miliari della letteratura.

Quali sono i luoghi scelti e illustrati con tanta perizia e cura dagli autori? Ci sono per esempio Il bosco selvaggio (da Il vento nei salici), Il Paese dei Balocchi (da Le avventure di Pinocchio), La via Pàl, La Parigi de I Tre moschettieri, la città di Oz e tanti altri ancora. Tra realtà e fantasia, per sorprendersi, fantasticare, viaggiare con la mente e con il cuore.

Atlante dei luoghi immaginati
Atlante dei luoghi immaginati

Nel paese delle Veramiglie

Scritto e illustrato da Camille Jourdy, tradotto da Silvia Cavenaghi, edizioni ARKA, 2020 – dai 7-8 anni

Nel paese delle Veramiglie

Mentre è in campeggio con il papà e la sua famiglia allargata, Jo si allontana nel bosco senza avvisare nessuno. È arrabbiata, ce l’ha con la mamma che ha divorziato e con la matrigna che le pare una strega. Da dietro un cespuglio sente delle voci che la incuriosiscono, si china e, oltrepassando la siepe, si trova a tu per tu con due minuscoli personaggi curiosi, mascherati da re e regina.

Che emozione! La ragazzina li segue, fino ad arrivare al villaggio in cui vivono. Lì scopre che gli abitanti sono in fermento e stanno preparando un piano per entrare furtivamente nel castello del malvagio imperatore gattaccio e liberare alcuni loro concittadini che sono stati imprigionati senza motivo. Naturalmente anche Jo prende parte alla spedizione e si ritrova in una situazione decisamente pericolosa, ma altrettanto avventurosa e indimenticabile.

Nel paese delle Veramiglie

Una lunga storia a fumetti che in Francia ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti e si è aggiudicata anche una menzione speciale al Bologna Ragazzi Award 2020. Già il titolo è un presagio di inventiva e meraviglie, e l’incalzare della narrazione avvince e assorbe il lettore di diverse età. Ritroviamo nel testo i tipici elementi della fiaba e del racconto fantastico, con una spruzzata di poesia e ironia e una protagonista a tutto tondo con cui è naturale e bello immedesimarsi.

Nel paese delle Veramiglie

Spirdi, spirdati, sirene e altri esseri fantastici della Sicilia

Scritto da Annamaria Piccione, illustrato da Lucia Scuderi, a cura di Teresa Porcella, Telos, 2020 – dai 7-8 anni

Spirdi, spirdati, sirene e altri esseri fantastici della Sicilia

Le cose ben fatte si riconoscono a vista d’occhio. È senza dubbio il caso della collana 147 Mostro che parla! 7 mostri per 21 regioni italiane che, per raccontare le tante e diverse creature fantastiche che richiamano l’essenza e il colore delle tradizioni del nostro popolo, chiama a raccolta autori e illustratori da ogni parte dello Stivale. Ogni volume raccoglie 7 storie ambientate al giorno d’oggi, in cui compare una creatura fantastica legata a leggende e credenze della regione di provenienza.

Spirdi, spirdati, sirene e altri esseri fantastici della Sicilia

Si parte dalla Sicilia, con i testi e la voce di Annamaria Piccione (che ha anche letto la versione audiolibro del volume, accessibile tramite QR code) e le illustrazioni di Lucia Scuderi. Nelle narrazioni fanno la loro comparsa lupunari, spirdi, spiritati, strie, sirene, donne di fuora e mercanti. E a ognuno di loro viene assegnata una scheda descrittiva, una sorta di rapido identikit con curiosità e consigli su come riconoscerlo e difendersi. Nella parte conclusiva del libro vengono mostrate alcune pagine in cui i bambini possono scrivere la propria storia inventata andando a rintracciare qualche mostro della propria regione. Una collana intelligente e originale, con un’impaginazione attenta e ad alta leggibilità, e un pensiero di fondo bellissimo: raccontare ai bambini l’Italia nella sua varietà culturale e linguistica, per conoscerci reciprocamente e riconoscerci, quando si parla proprio di noi.  

Spirdi, spirdati, sirene e altri esseri fantastici della Sicilia

Poesia con fusa

Scritto da Chiara Carminati, illustrato da Alessandro Sanna, Lapis, 2020 – dai 7-8 anni

Poesia con fusa

Ecco il regalo perfetto per gattare e gattari nell’anima. Poesie dal mondo felino illuminate dalle splendide e soavi illustrazioni di Alessandro Sanna. Quanta leggerezza e bellezza è contenuta in queste pagine chiare, musicali, divertite, eleganti e sognanti. Le descrizioni in versi dei gatti sono una più indovinata dell’altra. Chiara Carminati è un talento assoluto nel mettere in evidenza i tratti tipici e distintivi dei felini, raccontandone la natura a volte sorniona, assonnata, lenta e a volte battagliera, graffiante e dolente attraverso gli occhi dei loro compagni umani. Il tocco di Sanna è, c’è bisogno di dirlo?, sublime.

Poesia con fusa

Oh-Oh… (dedicata al mio rosso Martino)

Ti gratto, gran gatto tigrato
ti cardo la coda curata
ti arriccio le orecchie e
mentre ronfi, arruffo i baffi
e stropiccio la pelliccia.

Poi ti guardo da vicino:
ah!
Mio bel pigro gatto a righe!

Ma
sei un gatto…
O UNA TIGRE?

Poesia con fusa
Potrebbe interessarti