Dame e Cavalieri: un libro-laboratorio

di Rosaria Martellotta

Ho scoperto per caso il libro Dame e Cavalieri, mentre ero in biblioteca, alla ricerca di libri che potessero interessarmi o essere di utilità per le attività che propongo ai bambini.

Dame e Cavalieri è stato pubblicato nel 2012 dalla casa editrice milanese Topipittori. Nato dalle sapienti mani e dalla fervida mente di Marta Sironi e Francesca Zoboli, fa parte della collana PiPPo, acronimo che sta per Piccola Pinacoteca Portatile. PiPPo ha ricevuto una menzione d’onore nella categoria “Non fiction”, in occasione dell’edizione 2013 della Bologna Children’s Book Fair.

Tra gli aspetti più interessanti del mio lavoro ci sono sicuramente la necessità ed il desiderio di trovare nuovi spunti da cui partire, per proporre esperienze sempre nuove e stimolanti ai miei piccoli interlocutori.

La necessità deriva dal voler interessare i bambini, senza annoiarli, cercando di stimolare la loro curiosità ed aiutarli ad ampliare i loro orizzonti culturali. Come dico sempre, educare al patrimonio culturale, far conoscere l’arte e la storia, aiuta anche ad abbattere le barriere ed i pregiudizi.

Il desiderio, invece, deriva da una sete di conoscenza che non si placa mai, dall’amore per le materie che si studiano, dalla consapevolezza che c’è ancora moltissimo da sapere, dall’essere sempre alla ricerca di nuove idee, tutte condizioni senza le quali non potrei svolgere bene il mio lavoro.

Dame e Cavalieri

di Marta Sironi e Francesca Zoboli, Topipittori, 2012
Età consigliata: dai 5 anni

copertina di Dame e Cavalieri

Dame e Cavalieri mi è piaciuto molto proprio perché mi ha fornito nuovi strumenti con cui lavorare. Questo libro non narra alcun racconto, è un libro-laboratorio, che stimola la creatività di grandi e piccini. Si tratta, infatti, di una raccolta di sagome di dame e di cavalieri, estrapolate da opere di Piero della Francesca, Paolo Uccello, Andrea Mantegna e molti altri.

È possibile, ad esempio, dare libero sfogo alla propria fantasia giocando con la sagoma della dama dell’opera San Giorgio e il drago, di Paolo Uccello, conservata al Museo Jacquemart Andrè a Parigi e risalente al 1456.

San Giorgio e il drago
(Dal Web, San Giorgio e il drago di Paolo Uccello, 1465)

Oltre alle sagome, ci sono dei fogli di carta colorata, da ritagliare ed incollare a proprio piacimento, per realizzare gli abiti delle dame e dei cavalieri. L’unico aspetto ”negativo” di questo libro è che può essere utilizzato solo una volta, proprio perché le carte vengono adoperate durante il laboratorio.

pagine di Dame e Cavalieri

Ho ovviato a questo inconveniente facendo le fotocopie a colori delle carte colorate, in modo che i bambini utilizzino quelle ed il libro resti integro.

Ho deciso di ricorrere a questo bel libro in occasione di un percorso su miti e leggende, che, nel corso di quest’anno scolastico, ho portato avanti in una scuola dell’infanzia.

pagine interne di Dame e Cavalieri

Lavorare con i bambini così piccoli è più complesso che lavorare con bambini della primaria, ma le soddisfazioni sono immense. Si torna a casa sempre con un nuovo insegnamento, con la borsa piena di ritagli di carta, di colle e di forbici, ma, soprattutto, di tanti abbracci, tanta dolcezza e tanta voglia di scoprire il mondo.

Mi sono resa conto che riuscire a far loro portare a compimento un lavoro non è affatto scontato, se si annoiano li vedi scalpitare sulla sedia. Se non scalpitano, per me è una grande soddisfazione, vuol dire che sono riuscita, in qualche modo, a “rapirli”.

interni di Dame e cavalieri

Nonostante esista questo “pericolo”, penso che educare alla Bellezza dei bambini così piccoli sia uno degli investimenti migliori che si possa fare per il loro e per il nostro futuro, sia come piantare un seme in un terreno molto fertile.

Dopo una serie di incontri e laboratori sui miti dell’antica Grecia, che hanno riscosso molto successo, ho deciso di raccontare ai bambini alcune leggende medievali. Ho pensato, che un bel laboratorio da proporre dopo il racconto di queste leggende fosse, appunto, vestire le sagome delle dame e dei cavalieri del libro di Topipittori. Le opere dalle quali le sagome sono state estrapolate, infatti, si collocano in un arco temporale che va dal Medioevo al Rinascimento, per cui, questo libro si è rivelato perfettamente in linea con le mie esigenze.

Dame e Cavalieri

Prima dell’attività laboratoriale ho deciso di sottoporre all’attenzione dei bambini alcune opere menzionate nell’albo.

Ho reperito le immagini delle opere sul web o sui miei libri di storia dell’arte, poiché, nel libro non vi sono immagini delle opere dalle quali le sagome provengono, ma vi sono solo dei trafiletti, nei quali vengono fornite alcune informazioni, tra cui autore, titolo dell’opera, anno di realizzazione e luogo nel quale l’opera si trova.

Generalmente non fornisco informazioni preliminari sulle opere ai bambini, ma, semplicemente, gli mostro l’opera e lascio che siano loro a dirmi cosa vedono, dove immaginano che si svolga la scena e quali sentimenti esprimono i volti dei personaggi. Devo dire che vengono fuori sempre osservazioni e riflessioni davvero sorprendenti!

Buon divertimento!

Vuoi giocare con l’arte insieme a Dame e cavalieri? Puoi acquistare l’albo qui:

Altri libri artistici che ti potrebbero piacere:

Arte in Carte
Il giardino di Matisse
Io Disegno
Libri artistici per piccoli creativi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here