Menu

Di qua e di là dal mare, filastrocche migranti

di Rossana Cavallari

Il mese di dicembre ho deciso di dedicarlo a un libro particolare che ritengo, in questo momento, necessario perché, nonostante le parole di odio e il senso di chiusura che si sta diffondendo a macchia d’olio nel nostro paese, so che i più piccoli devono essere messi nelle condizioni di poter comprendere quello che sta accadendo. Perché solo così posso pensare che domani ci saranno adulti migliori capaci di porsi delle domande trovando risposte basate sul senso di umanità e rispetto.

Di qua e di là dal mare, filastrocche migranti

di Carlo Marconi, edizioni del Gruppo Abele, 2018

Per questo consiglio come lettura o come dono da far trovare sotto l’albero di Natale Di qua e di là dal mare – filastrocche migranti di Carlo Marconi, per le edizioni del Gruppo Abele.

copertina del libro Di qua e di là dal mare

L’autore, insegnante in una scuola primaria, partendo proprio dalle domande dei suoi alunni – domande precise ma allo stesso tempo cariche di preoccupazione – ha scelto 21 parole, dalla A di Addio alla Z di Zattera, scrivendo per ognuna di queste una filastrocca che potesse raccontare il fenomeno della migrazione in un modo comprensibile e adatto alla loro età.

interni del libro Filastrocche migranti

Non è semplice, mi rendo conto, spiegare ai più piccoli quello che sta accadendo nei nostri mari e nelle città dove viviamo. Non è facile dare un senso ad alcuni atteggiamenti o motivare il perché di alcune decisioni. Non è scontato, nemmeno, rispondere alle domande improvvise e legittime che possono arrivare dopo aver sentito una notizia alla radio oppure dopo aver visto un’immagine straziante durante un telegiornale all’ora di cena.

Immagino che, come è successo a me, possa succedere anche a voi, che mi leggete e seguite spesso in questo spazio di condivisione e consigli e so che avrete imparato un po’ a conoscermi. Se è così saprete che io, per scelta, rispondo sempre a mia figlia, perché credo che non si debba mai negoziare con la curiosità e la voglia di sapere dei bambini. Sono però altrettanto convinta che si debbano trovare modi adeguati per dire le cose e strumenti adatti che ci possano dare supporto.

Di qua e di là dal mare

Per me gli alleati migliori sono i libri e da qui sono partita per raccontare a mia figlia quello che da mesi sta accadendo intorno a noi e che, ormai, non si può più pensare di ignorare.

 

Come fanno ad arrivare fino qui da noi mamma le persone tristi?

Alla B di barcone troviamo:

“Se vuoi salire a bordo non basta il tuo denaro,
il viaggio col barcone costa molto molto caro;
se vuoi salire a bordo e volare come il vento
il viaggio col barcone costa mille e cinquecento
per mille e cinquecento io devo fare la fame
e poi stare ammucchiato in quella specie di rottame”

Ma perché arrivano qui?

Mi sono appellata alla F di fuga per la quale:

“Dice la mamma dobbiamo scappare […],
Dice il papà presto via come il vento […]
Dice la gente più in fretta, fuggite[…]”

E la questura… cos’è una questura?

“Attenderemo che riappaia il giorno
e torneremo a sollevar la testa,
domani, col permesso di soggiorno,
domani, col permesso di far festa.”

F come fuga

E poi ancora clandestino, deserto, naufragio, ospite, straniero e rispetto… solo per citarne alcune.

Una parola, una filastrocca e altrettante illustrazioni create e disegnate da alcuni tra i migliori illustratori del momento, tra i quali troverete Rossana Bossù, Desideria Guicciardini, Arianna Papini, Giulia Orecchia, Lorenzo Sangiovanni e tanti altri ancora.

Un libro che vuole essere anche il mio augurio per tutti i lettori di Milkbook. Che possa regalarvi un momento di serenità e riflessione profonda sul senso di accoglienza, con un pensiero particolare a chi, quell’accoglienza, l’ha così tanto desiderata e non sempre l’ha trovata.


Puoi acquistare “Filastrocche migranti” in libreria o uno di questi store on line:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.