Menu

La bambina giurassica | Vannina e la sua passione smodata per i dinosauri

Una copertina graffiante e dal piglio insolente; un titolo stuzzicante, scritto in un colore e con un carattere appariscente; un formato agevole, sicuro da tenere saldamente in mano, resistente e leggero. Un oggetto-libro invitante sin dal primo contatto, che invoglia bambine e bambini a essere afferrato, osservato e, naturalmente, aperto!

La bambina giurassica

Non è impresa banale conquistare un lettore ancora acerbo e riluttante come il bambino o la bambina di 7-8 anni, che da pochissimo ha imparato a “camminare con le proprie gambe” nel sentiero della pagina scritta, ma che magari ha avuto la fortuna di ascoltare bellissime e anche complesse storie sin da quando aveva pochi mesi. È un lettore schivo, a volte timoroso, molto esigente. Per lui o per lei servono storie e illustrazioni piene di sapore e mistero, curiose, fantasiose, capaci di spingerlo a superare lo sforzo richiesto dalla comprensione del testo. Ci vogliono storie intriganti e un po’ folli, con i fuochi d’artificio, non minestrine scotte o verdurine insipide.

interni de La bambina giurassica

Ecco, a questa età, credo che incontrare sulla propria strada un libro come “La bambina giurassica” di Vanna Vinci (Mondadori, 2019) possa fare la differenza. E se è vero che è godibilissimo e indimenticabile già a 4-5 anni, quando un adulto mediatore lo legge ad alta voce per te, nella fase successiva, in cui sei tu a doverti districare in prima persona tra grammatica, regole ortografiche e punteggiatura, allora devi capire subito che vale la pena buttarsi e arrivare fino in fondo. Devi sentirlo che merita.

Vannina alla finestra con i dinosauri

Vanna Vinci, nota fumettista e illustratrice sarda, attinge alla sua biografia e ai suoi ricordi d’infanzia per definire i tratti della simpatica protagonista, a cui ha dato il suo nome. Vannina è una bambina come tante, un poco introversa e timida, giudiziosa, tranquilla. Il suo aspetto bonario, con gli occhialoni e il maglione a collo alto, la fa sembrare agli occhi del mondo una brava bambina, e questo le consente di essere lasciata in pace a perdersi nelle sue fantasticherie.

Vannina ha un pensiero che non l’abbandona mai, o meglio, una passione che coltiva da quando è piccolissima: i dinosauri. Li cerca nei libri, li disegna, li guarda alla tv, li studia al computer, li indossa come maschera di Carnevale. E il suo migliore amico è ovviamente un dinosauro di peluche, Dino, un velociraptor piumato del cretacico.

Ma ahimé, la passione di Vannina viene considerata strana dagli altri bambini, che la prendono in giro, ricordandole spesso e volentieri che i dinosauri veri sono estinti irrimediabilmente. La nostra giovane protagonista non riesce a farsene una ragione. Poi, una notte particolarmente buia e paurosa, mentre è da sola nella sua stanza a rigirarsi nel letto, accade l’impensabile: Vannina pronuncia una parola magica e, tac!, la camera si anima improvvisamente di dinosauri in carne e ossa.

dinosauri in camera

La ragazzina stenta a crederci, ma la magia continua anche di giorno. Circondata e accompagnata ovunque vada da un esercito di esemplari giganteschi, che solo lei può richiamare e vedere, la bambina acquista sicurezza in se stessa, coraggio, audacia, e la sua vita a poco a poco diventa più semplice, felice ed emozionante. Magari fosse sempre così! Presto, passata l’euforia, Vannina si renderà conto che la vera forza per affrontare le piccole e grandi sfide quotidiane dovrà trovarla unicamente dentro di sé.

«Parlando di Vannina […] riesce a fare cose che prima la spaventavano, anche grazie al sostegno dei dinosauri, e a sentirsi meno sola. Vorrei che questo messaggio arrivasse, ai bambini. Vorrei che non si sentissero strambi o meno speciali solo perché apprezzano cose diverse dai loro compagni. Vorrei anche che credessero fermamente nei loro sogni, e nei loro mondi d’invenzione» (Vanna Vinci).

Vannina in piscina

La bambina giurassica” è un racconto illustrato pieno di humour e tratti surreali, un originale percorso di crescita e maturazione, in cui il testo fresco e diretto (in stampato maiuscolo) e le illustrazioni spigliate e buffe costituiscono il piatto forte di un menu ricco e vario, da servire senza esitazioni a bambine e bambini in cerca di divertimento e sorprese.

Puoi acquistare “La bambina giurassica” nella tua libreria di fiducia o online in uno di questi store: