La mia amica Colette

di Marzia Montrone

Isabelle Arsenault, portentosa illustratrice apprezzata in tutto il mondo, ci presenta questo piccolo albo – piccolo nelle dimensioni ma grande nella qualità – dalla copertina giallo canarino che sprizza energia e solarità.

La mia amica Colette

Scritto e illustrato da Isabelle Arsenault, traduzione di Chiara Carminati, Mondadori, 2018 – Età di lettura consigliata: dai 5 anni

La mia amica Colette

Si tratta di una graphic novel che racconta l’arrivo di Colette, la bambina con l’impermeabile giallo (tinta che accompagna il lettore come un raggio di sole per tutto il racconto), in una nuova zona della città.

L’inizio della storia è affrettato e burrascoso; l’autrice ci catapulta nella vita della piccola Colette che, appena trasferitasi, non conosce nessuno, non ha un animale domestico con cui giocare e i suoi genitori non han tempo da dedicarle. La bambina, arrabbiata, decide allora di andare a fare un giro per il nuovo quartiere, in cerca di avventure…

Presto incontra due bambini e, per attirare la loro attenzione, inventa una piccola e innocente bugia, chiedendo loro di aiutarla nella ricerca del suo adorato pappagallino. L’escamotage funziona e i tre partono all’investigazione. Poi, si sa, le missioni avventurose hanno sempre un forte appeal tra i giovani e, mentre Colette comincia una dettagliata, sebbene fantastica, descrizione dell’animale disperso, si aggregano alla missione gli altri ragazzini del vicinato, lanciandosi in una vera e propria spedizione di salvataggio!

pagine interne del libro La mia amica ColetteIn un crescendo di inventiva e trovate incredibili, in cui il racconto di Colette raggiunge proporzioni mitiche, cresce anche la brigata e l’esperienza si fa più coinvolgente.

Riuscirà la nostra protagonista nell’impresa?

Un racconto di una tenerezza disarmante, narrato con brio e tanta grazia. Il ritmo incalzante della storia incolla il lettore al libro, rendendolo partecipe alla vicenda di Colette, la bambina per cui si prova una forte simpatia sin dalla prima pagina. Le si perdona la bugia a fin di bene perché si intuisce chiaramente che è una affettuosa richiesta di considerazione e di amicizia, e le si dedica volentieri tempo perché è un vulcano di energia e immaginazione. Colette, infatti, in un battibaleno travolge la vita degli altri personaggi, portando nel loro pomeriggio una ventata di aria fresca.

la mia amica Colette

L’episodio è narrato in maniera essenziale tramite pochi e semplici fumetti, con un linguaggio di immediata comprensione; ma le battute, brillanti e inaspettate, rendono il tutto più intrigante. Ne deriva uno stile narrativo fresco e curioso.

Arguta risulta poi la scelta di proporre una narrazione con andamento a climax in crescendo basata sulla ripetizione, con frasi che si rinnovano e si sommano alle precedenti con lo sviluppo della storia. Una modalità narrativa perfetta per una lettura ai più piccoli. Le illustrazioni poi, così soavi ed espressive, rappresentano la vera delizia dell’albo.

una pagina del libro La mia amica Colette

Isabelle Arsenault, ancora una volta, sceglie di utilizzare una scala cromatica limitata a tre colori per enfatizzare i dettagli e focalizzare l’attenzione del lettore. Le immagini dallo stile fanciullesco risultano raffinate e delicate, ma di forte impatto.

La mia amica Colette è un dono per tutti quei bambini che, con la loro genuina e fervida immaginazione, rendono il mondo più divertente e colorato.

 

Puoi acquistare “LA MIA AMICA COLETTE” in uno di questi store:

ADVERTISING