Mostri dappertutto! Libri sui mostri e sulle creature bestiali

16 Condivisioni

di Marzia Montrone

Mostri, uscito nel lontano 1990 per Mondadori e riproposto da Nord-Sud nel 2013, è un albo illustrato dedicato a tutti i bambini che hanno una fervida immaginazione.

Mostri

Russell Hoban, illustrazioni di Quentin Blake, traduzione di Marinella Barigazzi, Nord-Sud, 2013

Copertina del libro Mostri

Giovanni, come molti bambini della sua età, adora disegnare mostri. “Mostri che sembrano budini coi denti, mostri che hanno centinaia di occhi e un curioso numero di orecchie, mostri pelosi, mostri dal ventre di pietra, mostri dai lunghi e aguzzi sorrisi, e mostri così orribili che si fanno invisibili per non spaventarsi davanti allo specchio. Mostri intenti a far la guerra e a spaventare il mondo intero.”

Creature della sua fantasia, che trovano spazio nella vita reale solo grazie ai suoi disegni.
Un giorno, questa vena creativa esplode in un progetto molto ambizioso: Giovanni si arma di grossi fogli di carta da pacchi e pennarelli colorati e, nella tranquillità della sua cameretta, inizia a disegnare una coda: si tratta dell’estremità più grande e terrificante mai vista prima. Mamma e papà sono decisamente preoccupati: a chi può appartenere un arto di tali dimensioni? Giovanni non lo sa, ancora non ha pensato al resto del mostruoso corpo.

pagina interna di Mostri
A mano a mano che spuntano nuove e inquietanti illustrazioni, si manifesta dell’apprensione, ma anche della fascinazione, tra gli adulti che gravitano intorno al bambino. In effetti, le creazioni di Giovanni sono di prima qualità, tanto da sembrare reali e pronte a schizzare fuori dal foglio da un momento all’altro.

MostriPer scongiurare ogni catastrofe al povero Giovanni vengono somministrate strane pillole nella speranza di placare il suo fervido e crescente estro artistico – gli adulti, si sa, si fanno prendere facilmente dall’ansia. Una terapia che ha vita breve dal momento che Giovanni non sente più l’esigenza di disegnare quegli orrendi mostri, né dunque il bisogno di curare questa sua eccessiva mania, perché quelli che all’inizio erano solo il frutto della sua immaginazione, ora sono mostri in carne e denti aguzzi!

Hoban costruisce un albo illustrato intorno a uno dei grandi diletti dell’infanzia: il disegno e l’appassionata inventiva che lo anima; nella scelta del tema, infatti, è racchiuso tutto il suo valore. Se da un lato le battute di testo sono piuttosto semplici e la narrazione dei fatti è, a tratti, un po’ piatta, dall’altro abbiamo un contenuto accattivante, avvincente e coinvolgente, che fa impazzire non solo i bambini. Ad accompagnare le divertenti descrizioni dei mostri vi sono le illustrazioni di Quentin Blake che esprimono perfettamente lo stile vivido e variopinto dei disegni infantili. La ricchezza di dettagli e stramberie, sono la nota vincente di questo racconto.


Di albi illustrati per bambini sui mostri ce n’è un’infinità ed è facile intuire la motivazione di questa proliferazione. Ma fra tutti questi libri, che tanto dilettano e stuzzicano la curiosità dei più giovani, ce ne sono alcuni che si elevano dalla media e che devono assolutamente essere disponibili al prestito in biblioteca. Fra questi ultimi penso ad esempio al Bestiario universale del professor Revillod, mirabolante almanacco della fauna mondiale, che tratta di mostri in senso lato, di “bestie” reali e immaginarie, e che rappresenta uno spunto meraviglioso per lasciar galoppare la fantasia dei ragazzini.

Bestiario universale del professor Revillod, mirabolante almanacco della fauna mondiale. Miscellanea di curiosità per l’educazione del fanciullo e la curiosità dell’amatore.

testo di Miguel Murugarren, illustrazioni di Javier Saez Castan, traduzione di Fabio Regattin
Impaginazione di Alessio Zanero, Logos Edizioni, 2015 – prima edizione 2010

Come si capisce dal video di presentazione pubblicato dall’editore Logos, si tratta di un bellissimo libro cartonato con spirale che svela, sfogliando e scompaginando le sue tavole, una combinazione di 4096 animali dalle fogge più originali, con nome ed annessa descrizione. Si tratta della ricca raccolta di specie animali composta dal prof. Revillod a seguito dei suoi viaggi per terre remote; un compendio dal sapore antico per imparare in maniera stravagante e per viaggiare con la fantasia.

Bestiario universale

Scorrere tra le pagine e scoprire la varietà faunistica presentata è un vero spasso, ma il vero rompicapo è cercare di capire quali, tra tante informazioni e animali fantastici, sono reali.

Bestiario universale del professor Revillod

LABORATORIO DI DISEGNO SUI MOSTRI E COSTRUZIONE DI UN BESTIARIO

Tra tutti i laboratori ideati finora questo è sicuramente il più divertente: prendendo spunto dal Bestiario Universale del Professor Revillod, ho dato vita a un momento di creazione e condivisione che, tramite un disegno collettivo, mira a dar vita alle creature dalle forme più stravaganti. L’attività didattica pensata vuole stimolare la fantasia dei più piccoli e la loro creatività, impegnandoli in qualcosa di nuovo ed intrigante che va oltre il semplice disegno.

I partecipanti si siedono in cerchio con un foglio di carta A4 per ciascuno, precedentemente piegato in tre parti. Ogni bambino deve disegnare, secondo il suo gusto (ma seguendo una tempistica concordata), dentro una sola porzione di foglio, scegliendo se ritrarre la parte superiore, centrale o inferiore del mostro. Scaduto il tempo, si passa il foglio in senso orario al compagno di fianco, che disegnerà a sua volta una parte mancante; si procede in questo modo fino al completamento del disegno in tutte le sue componenti.

mostri disegnati dai bambini

Infine, con l’ultimo passaggio, si arricchisce il corpo del mostro con eventuali dettagli e, sul retro del foglio, si nomina la creatura nata e si realizza una breve descrizione.

Il risultato è un essere bizzarro, che riflette la manualità e l’estro artistico di più bambini.

mostri disegnati dai bambini

Per i più grandicelli è consigliabile la “versione al buio” dello stesso laboratorio, variante nella quale rimane visibile la sola porzione di foglio su cui si deve disegnare, mentre il resto viene svelato solo al completamento del mostro (in questo caso è consigliabile, nell’abbozzare la figura, sporgere di qualche millimetro nella sezione successiva di foglio, così da dare almeno un’indicazione spaziale al compagno che deve proseguire l’opera).
Concluso il disegno si raccolgono i risultati in un unico album, al fine di creare insieme un bestiario mostruoso!

Mostri disegnati dai bambini

La risposta entusiasta dei bambini a questo particolare esercizio di disegno mi ha dimostrato ancora una volta quanto è importante per ognuno di loro sentirsi parte di un processo creativo. Ogni singolo apporto inventivo diventa prezioso e unico.

 

Puoi acquistare “Mostri” online in uno di questi store:

Puoi acquistare “Bestiario universale del professor Revillod” online in uno di questi store:

16 Condivisioni
Marzia Montrone
Diplomata nel master universitario “Servizi Educativi per il patrimonio artistico, dei musei storici e di arti visive”, sono impegnata da anni quale responsabile della progettazione culturale e didattica di musei e biblioteche dell’hinterland milanese, dove ho maturato una grande esperienza nell’elaborazione e realizzazione di progetti educativi legati alla promozione della lettura e dell’arte ai bambini di ogni età. Attualmente, rivesto il ruolo di Responsabile di una Biblioteca Ragazzi, mansione che mi permette di coniugare la mia propensione ad un approccio educativo di qualità con l’amore per i libri per bambini