Menu

Miti greci per bambini: Ercole e le tre mele d’oro

Oggi ho deciso di parlare di un libro un po’ particolare, un mito greco rivisitato per i bambini: si tratta di Ercole e le tre mele d’oro, di Nicoletta Codignola, con le illustrazioni del noto acquerellista Giovanni Manna, edito da Fatatrac nel 2014.

miti greci per bambini: Ercole e le tre mele d'oro

La Collana Carte in tavola

Questo titolo fa parte della famosa collana Carte in tavola, la cui peculiarità è che i libri sono in realtà una serie di schede numerate sul cui retro è scritto il racconto. Via via che si leggono le carte, e che si ordinano l’una accanto all’altra seguendo le indicazioni riportate sulla custodia, la storia si completa e si forma un grande puzzle illustrato.

In questa collana, oltre alla macro categoria Miti e Leggende, di cui fanno parte Teseo e Arianna, Perseo e il mostro Medusa e molti altri, sono presenti anche le Fiabe Classiche.
L’età indicata è tre/quattro anni, ma, a mio avviso, la lunghezza dei testi li rende adeguati a bambini più grandi, direi dai 6 anni.

Nonostante si tratti di storie corpose, il fatto di dover “giocare” componendo un puzzle, le rende particolarmente accattivanti ed in grado di mantenere l’attenzione dei bambini.
Per quella che è la mia modesta esperienza, posso dire che, la reazione dei bambini ad un testo più o meno lungo, più o meno complesso, dipende da infiniti fattori: dal momento della giornata in cui si legge, se sono molto stanchi, se sono abituati ad ascoltare storie in casa o a scuola e se la storia li rapisce oppure no.
Personalmente trovo che questi libri siano anche adatti alla lettura in piccoli gruppi. Se si hanno troppi bambini si rischia che si crei confusione o che litighino per chi deve posizionare la tessera. Trovandosi in un gruppo esiguo, si può invece proporre a ciascun bambino di posizionare una scheda, per realizzare tutti insieme l’immagine finale.

le carte disposte in fila

 

Miti greci per bambini: opportunità e difficoltà

Mi capita spesso di comprare libri che trattano i miti greci per bambini, sia perché amo la mitologia classica, sia perché con il mio primogenito, che ha 5 anni, leggiamo spesso i miti, sia perché, quando, per lavoro, parlo con i bambini di archeologia, spesso mi capita di parlare anche di miti.
Parlare ai bambini di mitologia non è affatto facile, sia perché si tratta di storie dalle trame molto intricate, ricche di personaggi e di avvenimenti, sia perché la gran parte dei miti è caratterizzata da eventi cruenti (matricidi, uxoricidi, divinità che infliggono punizioni esemplari ecc.), e ancora perché i miti hanno significati intrinsechi articolati. Spesso anche un adulto con un substrato culturale adeguato fa fatica a comprendere i miti.

Come vedremo, nel mito di Ercole, così come in tutti gli altri miti, ad esempio, le divinità hanno gli stessi difetti degli esseri umani… infatti Era è rancorosa e vendicativa. Si tratta di una caratterizzazione delle divinità molto lontana dalla nostra cultura.

Le dodici fatiche di Ercole

Ercole, protagonista del libro che ho scelto di Fatatrac, viene condannato ad affrontare le dodici fatiche, perché, in preda ad un attacco di follia provocatogli da Era- la quale vuole vendicarsi del fatto che Ercole è nato dalla relazione extraconiugale di suo marito Zeus con la bella mortale Alcmena- uccide moglie e figli. Ercole, dunque, per espiare la colpa di aver ucciso sua moglie ed i suoi figli, deve affrontare dodici imprese, estremamente pericolose e faticose. Tra queste imprese c’è anche riuscire a rubare le mele d’oro dal giardino delle Esperidi, impresa narrata appunto nel libro da me preso in esame.

Ercole e le tre mele d’oro

Così com’è la versione originale del mito, dunque, non è adeguata ad essere raccontata a dei bambini. Nel libro di Fatatrac, invece, non si fa riferimento al motivo per il quale Ercole deve affrontare le dodici imprese, ossia l’uccisione di moglie e figli, ma, si legge:

[…]Ma la moglie legittima di Zeus, la vendicativa dea Era, non aveva mai perdonato il marito per il suo tradimento con una comune mortale. Così se la rifece con il povero Ercole, che non c’entrava proprio nulla. Con una serie di subdole manovre, attraverso tranelli e inganni di ogni tipo, fece in modo che Ercole finisse al servizio del crudele Euristeo, re di Micene, che, non appena si rese conto del coraggio e della forza del giovane, roso dall’invidia e dalla gelosia, si divertì ad implicarlo in una serie di imprese tanto rischiose quanto faticose[…]”.

Trovo questa spiegazione alquanto indicata e, allo stesso tempo, autentica, in quanto non stravolge la versione originale del mito.

ercole il mito

Recentemente delle maestre di una scuola dell’infanzia mi hanno chiesto di andare in classe per leggere dei miti greci per bambini. Con mia grande soddisfazione e anche con un po’ di stupore, devo dire che i bambini si sono mostrati attenti e interessati, nonostante avessero un’età compresa tra i quattro e i cinque anni e fossero le 14, per cui venissero da una mattinata di giochi e corse.
C’erano bambini che conoscevano già alcuni miti, come ad esempio, quello del cavallo di Troia, che mi hanno chiesto esplicitamente di leggere. La storia del cavallo di Troia- un enorme cavallo di legno, penetrato oltre le possenti mura della città di Troia con un inganno e, dal cui ventre, escono una moltitudine di soldati Greci che riescono a sconfiggere i troiani – ha la capacità di tenere sempre gli occhi dei bambini incollati sul libro.

Ma perché parlare di miti ai bambini?

Qualche tempo fa ho letto un libro che mi è rimasto nel cuore e che dà voce in maniera perfetta al mio pensiero in merito: si intitola In Grecia, è scritto dal grecista Giuseppe Zanetto, che insegna letteratura greca alla Statale di Milano, illustrato da Camilla Pintonato ed edito da Feltrinelli Kids (ne ho parlato in maniera più approfondita qui).
Il protagonista di In Grecia dice: “Nella Grecia ritrovi te stesso: il tuo passato, la tua coscienza. I miti greci raccontano le cose che tutti noi abbiamo dentro, nel cervello e nel cuore”.
Penso non ci sia risposta più eloquente sul perché dobbiamo raccontare i miti ai bambini.

Il libro si può acquistare al link seguente:

RISPARMI 1,49 €
Ercole e le tre mele d'oro
1 Recensioni
Ercole e le tre mele d'oro
  • Nicoletta Codignola
  • Editore: Fatatrac
  • Copertina flessibile: 20 pagine

Per leggere le altre recensioni di Rosaria, clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.