Menu

Much Loved: un libro con le foto dei pupazzi più amati

64 Condivisioni

L’idea è venuta al fotografo Mark Nixon: una galleria di immagini per ritrarre i dou dou – i pupazzi per addormentarsi, ma anche per calmarsi, che in genere ogni bambino ha con sé – di uomini ormai adulti. Così, in un libro tanto semplice quanto incantevole e anzi profondamente emozionante, Nixon ha collezionato, uno dopo l’altro, orsacchiotti logori, giraffe mezze stracciate e con una sola gamba, coniglietti macchiati e magari senza un occhio.

copertina di Much Loved

Accanto allo scatto fotografico sono riportati il nome del dou dou, l’età, l’altezza, il nome del proprietario e alcune righe di testo in cui si racconta, in sintesi, la “storia” e il ritrovamento miracoloso del pupazzo.

Much Loved_Patsy

Può sembrare incredibile, ma sfogliare queste pagine produce un vero sommovimento del cuore. Per la commozione, che scaturisce nel pensare a quegli adulti un tempo bambini che hanno passato centinaia di notti stringendo a sé gli animaletti di stoffa; per la tristezza, nel vedere espressa in questi pupazzi un’incredibile fotografia del tempo che passa.

Much Loved, titolo tanto semplice quanto evocativo, mi è stato regalato da un parente partito per una viaggio, che conosceva le traversie attraversate dall’orsacchiotto del mio primo figlio, Bob, dono a sua volta di zii americani: le ricerche affannate ogni volta che il dou dou sembrava essersi perso in casa, le corse veramente folli quando invece Bob si smarriva fuori casa (è successo tantissime volte e sempre è stato ritrovato: incredibile).

foto interna di Much Loved

Una volta ricordo che uscii in motorino per attraversare la mia città, Roma, ripercorrendo il tratto fatto a piedi con il bambino. Tornando indietro dalla ricerca senza frutto, attraversando una piazza enorme, piazza Venezia, alzai lo sguardo in un’aiuola a lato della piazza e lo vidi lì, posato su una grata, con le sue braccine rosse ricucite mille volte visto che il logorio le aveva fatte staccare.

Orso fotografato in Much Loved

Fu un’eruzione di gioia irrazionale, ma totale. Quel pupazzo rappresentava il modo per calmarsi di mio figlio Paolo, ma – per noi – era anche un’immagine di tenerezza, di infanzia, un’istantanea di anni meravigliosi.

Ecco perché oggi la foto di Bob, ancora “vivo”, campeggia alla fine del libro, dove l’autore ha riservato una pagina proprio per la foto del dou dou dei bambini di chi legge.

foto di Bob
il veterano e consunto Bob

Insomma, Much Loved è un libro da tenere e da sfogliare nei momenti di nostalgia ma anche di infantile e felice abbandono, per ricordarsi di essere stati anche noi bambini. Ma è un libro che anche i bambini possono leggere, per avere la percezione di altri pupazzi amati da altri e insieme, come dicevo, del tempo che passa, espresso più efficacemente di mille spiegazioni.

Un libro ad alto tasso emotivo, che nell’epoca di Instagram e dei selfie testimonia che fotografia e libro possono andare ancora d’accordo. E che un volume pure semplice, ma perfetto proprio nella sua semplicità, può diventare anche un dono magnifico. Non sbaglierete a regalarlo: per pochi euro permetterete a chi legge di ritornare indietro nel tempo, con tutte le emozioni belle e brutte. Queste ultime, però, mitigate e magari sconfitte grazie, appunto, a un morbido dou dou.

Much Loved
Mark Nixon, Harry N Abrams, 2013
Collana: Abrams Image
Copertina rigida: 124 pagine
Lingua: Inglese

One Response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.