Realtà virtuale: scopri come funziona e vivi 5 fantastiche esperienze in 3D

Sicura della presa che avrebbe avuto, ho portato questo libro con me una domenica di riunione familiare a casa dei nonni, per testarlo insieme a un ragazzo di 12 anni, una bambina e un bambino di 6 anni, un piccolo di 3 anni e sei adulti di età compresa tra i 38 e i 74 anni.

Come prevedevo, il libro, e soprattutto il suo contenuto tecnologico, ha fatto da catalizzatore della giornata e ha richiamato intorno a sé interesse e curiosità da parte di tutti. Così, uno alla volta, ognuno di noi ha desiderato provare l’esperienza della realtà virtuale ed è andata a finire che nessuno aveva la pazienza di aspettare il proprio turno né voleva limitarsi a un’esposizione di 15 minuti, com’è invece consigliato quando ci si immerge in questa tecnologia.

Io con il visore

Realtà virtuale, Lorenzo

Realtà virtuale, Ilaria

Realtà virtuale, Luca

Qui però siamo già alla conclusione, ora vi racconto com’è cominciata.

Realtà virtuale
Scopri come funziona e vivi 5 fantastiche esperienze in 3D

di Jack Challoner, Editoriale Scienza, 2018
Età consigliata: dagli 8 anni

Realtà virtuale, libro con visore

Il primo passo consiste nel montare e costruire il visore VR (una maschera che copre gli occhi e permette di vivere l’esperienza della realtà aumentata) utilizzando i pezzi di cartone preformato contenuti in una tasca sul retro del volume. Seguendo le istruzioni riportate nelle prime pagine del libro, il procedimento risulta piuttosto fluido e richiede al massimo una decina di minuti.

Una volta pronto il visore, occorre scaricare gratuitamente sul proprio smartphone l’app DK Virtual Reality che consente di sperimentare la realtà virtuale con questo libro. Una raccomandazione importante: assicuratevi che il vostro cellulare supporti l’app in questione, leggendo le specifiche riportate a pagina 3, dove si elencano i vari modelli di smartphone che ne garantiscono il funzionamento. Il mio Samsung Note 3, per esempio, è risultato troppo datato per accogliere la tecnologia. Fortuna che eravamo in tanti e che, tra di noi, c’era chi aveva dispositivi più aggiornati 🙂

Il terzo passaggio è ancora di tipo manuale: posizionare il cellulare all’interno del visore e aprire l’app. A questo punto potrete cominciare la vostra avventura in 3D.

Come funziona il libro?

Avvicinate il visore al volto, come se fosse una mascherina o un paio di occhiali, puntatelo sulle pagine del libro dove sono stati ricreati alcuni ambienti e scenari suggestivi, ed entrerete così letteralmente nelle pagine, che si animeranno davanti ai vostri occhi, facendovi incontrare dinosauri e gladiatori, esplorare lo spazio e visitare una navicella spaziale, immergervi in uno stagno o guardare dentro un vulcano.

pagine sul dinosauro

il vulcanoPer attivare la realtà virtuale dovrete inquadrare con il visore un “tracker” contenuto nelle pagine, e poi semplicemente abbandonarvi all’esperienza e “navigare” con gli occhi, ascoltando le informazioni scientifiche che accompagnano le immagini sullo schermo.

Il libro dedica diversi paragrafi a spiegare cos’è la realtà virtuale e quando è nata, come vediamo in 3D, come si ricrea una scena tridimensionale e come è possibile amplificarne gli effetti. È consigliabile soffermarsi su questi testi chiarificatori, perché comprendere come risponde e agisce il nostro cervello rende ancora più emozionante sperimentare coi propri occhi la dimensione virtuale.

cellulare realtà virtuale

Dal 3D si ritorna infine al reale con un bel regalo concreto e tutto da toccare che gli autori fanno ai loro giovani lettori: 6 fogli fitti fitti di stickers, riservati alla conclusione del volume, che riprendono i soggetti e i temi incontrati lungo il viaggio.

adesivi alla fine del libro


Puoi acquistare “Realtà virtuale” in libreria o uno di questi store on line: