Sulle tracce del DNA: un’avventurosa esplorazione all’interno del corpo umano

Sulle tracce del DNA, scritto e illustrato da Claudia Flandoli, ci svela i segreti della genetica con un linguaggio brioso e avventuroso.

In tempi come quelli che stiamo vivendo siamo forse più consapevoli del fatto che una seria divulgazione scientifica è necessaria per non incorrere in notizie false e fuorvianti che generano un’errata percezione dei fatti.

Abbiamo il dovere di educare e stimolare i nostri bambini alla curiosità scientifica come a quella artistica e letteraria. Raccontare temi scientifici anche complessi si può fare in maniera seria e al contempo divertendo, un binomio che la casa editrice Editoriale Scienza pratica da 25 anni.

Alla sua ricca produzione si è appena aggiunta una graphic novel che appassionerà biologi e genetisti in erba e aiuterà gli adulti, poco avvezzi come me alla biologia, a capirci qualcosa in più e non trovarsi impreparati alle domande di nipoti e bambini curiosi.

Sulle tracce del DNA

scritto e illustrato da Claudia Flandoli, Editoriale Scienza, 2020.
Età di lettura consigliata: 10+

Sulle tracce del dna

Occorre fare subito una premessa: l’autrice è laureata in biologia dunque non narra per interposta persona ma con totale cognizione di causa. Il libro è strutturato in 7 capitoli, ogni capitolo si chiude con un focus su un tema specifico ma ovviamente con una soluzione di continuità narrativa.

Protagoniste sono due sorelle gemelle Ambra e Blu, che trasportate dalla matita dell’autrice e con la guida di un dotto pulcino iniziano un viaggio all’interno del corpo umano. Vi ricordate il cartone animato Siamo fatti così? Ecco quel tipo di ambientazione!

viaggio nel dna

La cifra e il tratto sono spiritosi e l’avventurosa esplorazione riesce a trasmettere con accurata precisione scientifica nozioni complesse.

Scopriremo che alla natura servono pochi ingredienti per creare un’enorme quantità di forme di vita: umani, animali, piante, funghi e batteri.

interni di Sulle tracce del dna

Impareremo che esistono vari tipi di cellule e quasi tutte hanno una caratteristica in comune: il nucleo, una specie di centro di comando.

Attenzione: il nucleo delle cellule contiene il DNA senza il quale non c’è vita.

Capiremo che cos’è questo famigerato DNA, che si compone di nucletotidi, che è lungo quasi 2 metri, e molto, molto altro.

Immaginavate che esistesse una specie di ufficio del lavoro delle cellule? Si chiama apparato di Golgi!

Sapete cos’è l’apostasi? Il ribosoma? che le proteine sono i lavoratori della cellula e fanno un lavoro di squadra, ad eccezione di una: l’emoglobina? L’emoglobina lavora da sola e ha un ruolo importantissimo: trasporta l’ossigeno alle cellule dopo essersi approvvigionata nei polmoni!

interni di Sulle tracce del dna

E ancora, impareremo che cosa sono gli alleli, cos’è una mitosi, una meiosi, e cosa determina il colore degli occhi (posso anticipare ad esempio che io ho molta melanina perché i miei occhi sono marroni.)

Posso assicurarvi che se avessi avuto la fortuna di avere tra le mani un libro del genere 40 anni fa avrei patito di meno le lezioni di biologia! Ma non è mai troppo tardi per imparare!

Con passione, competenza e brio Claudia Flandoli ci apre le porte di un mondo complesso e affascinante e soprattutto lo rende comprensibile!

Buona lettura!

Sulle tracce del dna



Se il libro ti piace, puoi richiederlo alla tua libreria di fiducia. Se invece scegli di acquistarlo on line, puoi sostenere questo blog cliccando su uno dei seguenti link affiliati: