Menu

Altan in mostra a Roma e un librone dedicato alla Pimpa

105 Condivisioni

Sull’onda dell’entusiasmo suscitato dalla visita alla mostra di Altan, che è in programma al MAXXI di Roma dal 23 ottobre al 12 gennaio, in famiglia è riesplosa la Pimpamania. Dopo aver trascorso una domenica pomeriggio nella coloratissima “casa” della cagnolina a pois allestita per l’occasione, a guardare i cartoni animati sullo schermo cinematografico, a leggere storie ben note, a sfidarsi a domino e memory, a cimentarsi in un gioco dell’oca gigante da attraversare a piedi, ad applicare magneti su pareti disegnate e a scovare tanti animali burloni nascosti dietro cespugli e arbusti, la voglia di trascorrere ancora del tempo con Pimpa e i suoi amici era troppa.

Così la nostra beniamina ha continuato a tenerci compagnia, protagonista di un librone dalle pagine robuste pieno di sfide e attività dal titolo “L’Italia in gioco con Pimpa“. Ci siamo accorti subito che i disegni e le pagine ricche di particolari contenute in questo imponente albo erano per la gran parte le stesse usate per “arredare” e animare gli spazi dell’esposizione. Non vi dico la gioia dei miei figli! Erano su di giri, perché davvero non immaginavano che si sarebbero divertiti così alla mostra, o che lì avrebbero trovato giochi e ambienti pensati apposta per loro.

L'italia in gioco

Altan. Pimpa, Cipputi e altri pensatori.
a cura di Anne Palopoli e Luca Raffaelli

Ma andiamo con ordine. La rassegna che rende omaggio alla carriera e all’arte di Altan è un’immersione generosa e colorata nella sua ampia e trasversale produzione artistica, che abbraccia stili, modalità, pulsioni e pubblici diversificati.

Mostra di Altan a Roma, MAXXI

Nelle sale che ospitano i suoi lavori, troviamo una chiara suddivisione degli spazi che segue anche cronologicamente la sua storia: dagli esordi in cui Altan ha sperimentato tecniche e stili espressivi, i dipinti giovanili, la sua personale interpretazione e rilettura dissacrante della letteratura popolare del XIX secolo, i fumetti, le vignette fulminanti e al vetriolo che a partire dagli anni Settanta accendono e stimolano il pensiero, con personaggi ricorrenti come Cipputi, Ugo e Luisa, Trino, il non onnipotente creatore del mondo, l’uomo in poltrona, volti noti della politica italiana.

C’è poi l’Altan illustratore che si pone al servizio di grandi autori, quali Piumini, Rodari, Gogol’. C’è l’Altan sceneggiatore per il cinema e poi l’Altan che sa parlare ai bambini con il linguaggio universale, serio e giocoso insieme, della curiosità e della fantasia, che si esprime con Kamillo Kromo e con la famosa cagnolina con i puntini rossi. Ed è proprio dedicato al mondo della Pimpa l’allestimento scenografico predisposto come ultimo momento del percorso espositivo, che consente a grandi e piccoli di entrare letteralmente nella sua dimensione e intrattenersi con giochi e proposte ludiche.

Com’è nata la Pimpa?

La Pimpa è nata per la figlia di Altan, che al tempo non aveva ancora compiuto due anni: “Io avevo lei sulle ginocchia, mi chiedeva di farle questo e quest’altro. A un certo punto è uscita questa cagnolina. Ravoni l’ha beccata e l’ha portata al Corriere dei Piccoli. Nonostante non fosse disegnata bene come in seguito. […] Ad Alfredo Barberis che era il direttore del Corriere è piaciuta subito e così lei è partita veloce. […]

La Pimpa è il mondo come potrebbe o dovrebbe essere e come i lettori della Pimpa fino a tre, quattro anni potrebbero viverlo e spesso lo vivono davvero”.

(Incontri all’Arf!, Roma 2018 – estratti dal catalogo di mostra , Franco Cosimo Panini Editore, Modena 2019).

L’Italia in gioco con Pimpa

Il volumone cartonato che ci sta facendo rivivere l’esperienza della mostra propone pagine ricche di particolari con giochi itineranti, per un primo incontro con i cibi, gli animali, le tradizioni e le fiabe tradizionali dell’Italia.

il gioco dell'oca dentro Italia in gioco

Un viaggio allegro e fantasioso, che è soprattutto un invito a cimentarsi nei tanti classici giochi con cui i bambini amano trascorrere il loro tempo: il cerca-trova, le differenze, i percorsi con le dita, il gioco dell’oca.

interno del libro Italia in gioco con Pimpa

Il tutto perdendosi nelle morbide figure a tratto nero di Altan, che trasmettono istintiva simpatia, e nel contempo scoprendo personaggi, luoghi, monumenti e costumi che fanno parte della nostra cultura. Un librone che si configura anche come gioioso elemento d’arredo, alto e pesante, si tiene da solo in piedi e può ravvivare tutti gli ambienti interni, non solo la camera dei bambini 🙂

il librone di Altan sulla Pimpa