Non si toglie! – Com’è dura crescere e (non) riuscire a fare da soli

90 Condivisioni

Ricordo quanto mi avesse attratta questo libro lo scorso anno in fiera, premiato con una menzione speciale al Bologna Ragazzi Award 2017. Lo avevo adocchiato in edizione originale, in giapponese, ma il suo “messaggio” era inequivocabile sin dall’immagine di copertina.

Non si toglie!

di Shinsuke Yoshitake, trad. di Sara Pietrafesa e Francesca Vitale, Salani Editore, 2017
Età di lettura consigliata: dai 3 anni

copertina di Non si toglie!

Al centro della scena un piccolo corpo di bimbo incastrato in una maglietta e un grande corpo di donna intento a liberarlo. Entrambi i corpi hanno il volto celato: quello del bambino, nascosto dietro il tessuto giallo della t-shirt; quello della signora volutamente tagliato fuori dalla pagina.

Un punto di vista particolare scelto dall’autore e illustratore nipponico Shinsuke Yoshitake, una prospettiva divertita e paradossale che serve a rafforzare il senso del ridicolo che alberga in ogni pagina di questo surreale albo.

La storia è presto detta: il buco della maglietta è troppo piccolo per far passare la testa (o la testa è troppo grande?) e il bambino protagonista non riesce a sfilarsela da solo. Stressato dalla madre, che lo incalza a sbrigarsi perché è l’ora di fare il bagno, il ragazzino rimane intrappolato per un tempo che a lui pare infinito.

il bambino è incastrato nella maglietta

E se rimango incastrato per sempre? Si domanda preoccupato con le braccia bloccate in alto e la pancia scoperta. Crescerò così?

Mentre cerca di divincolarsi senza successo, muovendosi scompostamente (e comicamente), si immagina un futuro impacciato e al buio, perché conciato in quel modo non riesce a vedere.

L’aspetto più buffo della questione è dato dalle fantasticherie del bambino, che ipotizza di continuare a vivere normalmente pur rischiando di soffocare a causa di una maglietta troppo stretta, escogitando modalità creative per affrontare situazioni e problemi comuni: come bere? come convincere il gatto a non fargli il solletico sulla pancia? come cavarsela in definitiva nelle piccole sfide di ogni giorno?

il bambino cerca di bere

La sua fiducia rimane comunque incrollabile: ci saranno altri come lui, potrà farsi degli amici, potrà essere felice… mentre la sua immaginazione lo porta altrove e sembra passata un’eternità, in realtà la vasca da bagno è là che lo attende e la pazienza della mamma è esaurita.

I suoi sogni di autonomia, la volontà di farcela da solo, di riuscire a divincolarsi da quell’opprimente cappio con le sue forze, falliscono miseramente. Basta un gesto deciso della madre e Fluf!, si ritrova spogliato, tutto nudo e strapazzato sotto il getto della doccetta.

la madre lo spoglia

Com’è dura crescere e avere a che fare con gli adulti che vogliono sempre decidere tutto. Com’è ingiusta la vita, quando uno si impegna a fare da solo ma l’autonomia rimane invece un traguardo ancora molto molto lontano.

Recita in maniera assai eloquente la quarta di copertina:
“Faccio io!”
C’è un momento della vita in cui riesci a fare tutto da solo. Ma non è questo.

E mentre sorridiamo durante la lettura di una storia divertente, in cui sembra di vedere riflessa la quotidianità dei nostri piccoli (a chi, genitore, non è capitato di lottare con una maglietta difficile da sfilare e con le proteste dei propri figli?), ai bambini rimarrà la sorpresa e un senso di incredulità di fronte alle peripezie strampalate vissute da questo supereroe senza volto e con le gambe roteanti che, nonostante le mille difficoltà, non molla mai.

supereroe

RISPARMI 1,80 €
Non si toglie! Ediz. a colori
1 Recensioni
Non si toglie! Ediz. a colori
  • Shinsuke Yoshitake
  • Editore: Salani
  • Copertina rigida: 32 pagine

Altre storie divertenti che ti suggerisco:

Pietro Pizza e altri libri da ridere

Quattro albi umoristici

90 Condivisioni