Menu

Una frescura al centro del petto – Gli albi illustrati a servizio della spiritualità di grandi e piccini

Vivamente consigliato!

Basterebbe fermarsi qui quando ci si imbatte in un saggio argomentato in modo puntuale, sostenuto da fonti autorevoli e davvero godibile alla lettura, come in questo caso. È molto difficile recensirlo senza ridurne complessità e fascino.

Mi arrischio ad andare oltre il secco consiglio perché credo che questo sia un testo davvero importante nel panorama non solo della critica sull’editoria per l’infanzia ma soprattutto della riflessione pedagogica.

Una frescura al centro del petto. L’albo illustrato nella crescita e nella vita interiore dei bambini

di Silvia Vecchini, Topipittori, 2019

Una frescura al centro del petto

“Una frescura al centro del petto” è un’opera rara; ancora prima dell’affondo sugli albi illustrati, di una loro selezione e analisi, si impone la vera tesi del libro, il suo cuore pulsante: il legame universale e insopprimibile tra infanzia e ricerca spirituale, intesa come domanda radicale di senso sul proprio esistere e su quello dell’altro da sé. Tutto ciò al di là di qualsivoglia adesione religiosa formale.

A partire da questo dato, ampiamente corroborato, si considera la spiritualità come “opportunità per l’educazione” richiamando a una riscoperta, da parte del mondo adulto, della dimensione del sacro come qualcosa di “degno di rispetto”. Questa tesi appare oggi come una rivoluzione: torniamo a porre lo spirito al centro del sistema!

Scorrendo l’indice del libro ci si imbatte in espressioni che difficilmente si osa nominare nel lavoro (laico) con bambini e bambine: ricerca spirituale, capacità di credere, custodia del cuore, mistero… Sono orizzonti difficili da avvicinare, non si sa come approcciarli; su questi temi siamo noi adulti a sentirci “in-fans”, letteralmente “senza parole”. Ciò che concerne la vita interiore, lo spirito, l’invisibile è quel che Silvia Vecchini ci invita trasgressivamente a riportare dentro alle nostre pre-occupazioni pedagogiche. Bambini e bambine sono naturalmente portati ad interrogarsi sull’incommensurabile: vita, morte, bene, male, Dio e le sue manifestazioni. Di fronte a questo tipo di indagini, che i bambini portano avanti indipendentemente dal nostro volerlo riconoscere, “non occorre avere una risposta rigida, preconfezionata […] quanto invece sforzarsi di offrire loro buone ipotesi”.

Una frescura al centro del petto

Quanto invece sforzarsi! I bambini sono molto capaci di fare fatica al fine di comprendere le cose. Vedere adulti che prendono sul serio tali questioni, nonostante l’impossibilità di scioglierne i nodi, non può che legittimare anche i bambini a farlo, dando valore a ciò che agita il loro cuore.

In tutto ciò potremmo cogliere l’opportunità, ci suggerisce Vecchini, di rimetterci noi stessi in ascolto di quel che ci turba e al contempo ci muove intimamente. “La funzione critica e insieme salvifica dell’infanzia è una grande opportunità per tutti, se con umiltà e rispetto sappiamo con loro rimetterci in ricerca.[…] Una ricerca sempre aperta, generosa, che moltiplica la domanda […] una ricerca che chiede agli adulti di conservare la speranza e la freschezza dello sguardo e allo stesso tempo chiede di essere onesti e provare a dire tutta la verità possibile.”

È qui che si innesta l’affondo sulla lettura in età infantile e nello specifico sulla lettura di albi illustrati di qualità. L’albo infatti si offre come mediatore privilegiato per accostare i bambini in questo processo indagatore. Gli albi, alcuni in particolare, sono infatti strumenti ideali per coltivare “attenzione” e “meraviglia”, due atteggiamenti fondamentali di fronte alla vita e ai suoi misteri.

Una frescura al centro del petto

L’interiorità dei piccoli in dialogo con l’interiorità dei grandi attraverso le potenti pagine di un buon albo illustrato. Ecco l’auspicio dell’autrice! Ecco il suo invito!

Questo non è un testo semplice, ha il sapore della tesi di laurea: appassionato e denso concettualmente. Richiede concentrazione, pazienza e più di una lettura, ma è un ottimo modo per tornare a fluidificare la nostra intelligenza interiore e far zampillare la nostra fonte interna, quella frescura al centro del nostro petto.

Concludo quindi con le parole con cui ho aperto: vivamente, vivamente consigliato!

UNA FRESCURA AL CENTRO DEL PETTO, saggio di Silvia Vecchini

Puoi acquistare “Una frescura al centro del petto” presso la tua libreria di fiducia o, se scegli di comprarlo online, considerare uno dei seguenti link affiliati: