Ritornano in libreria Rosso Micione e Oh, che uovo! di Eric Battut

40 Condivisioni

Saluto con gioia la ristampa da parte della casa editrice Bohem Press Italia di due squisiti volumi firmati da uno dei più apprezzati artisti internazionali contemporanei, Eric Battut: “Rosso Micione” (la prima edizione italiana era del 2001) e “Oh, che uovo!” (del 2005 la prima pubblicazione nel nostro paese).

I due albi illustrati in questione, riproposti nel 2018 in un piccolo formato quadrato (16×16 cm), hanno tutte le caratteristiche per essere considerati dei libri di qualità: illustrazioni vivaci ed espressive, che stimolano la fantasia dei bambini, realizzate con colori pieni e vibranti, testi curati ed eleganti, ricchi di ritmo.

Libri belli e di facile comprensione che hanno una sicura presa sui giovani lettori, che toccano temi importanti con delicatezza e leggerezza, lasciando emergere in filigrana messaggi di accettazione, cura, convivenza e accoglienza.

copertine di Rosso Micione e di Oh, che uovo di Eric Battut

ROSSO MICIONE

testo e illustrazioni di Eric Battut, traduzione di Maria Loretta Giraldo, Bohem Press Italia, 2018
Età di lettura consigliata: dai 3 anni

Rosso Micione è un gattone rosso che occupa tutto lo spazio della pagina. Ha l’aspetto simpatico e sornione, con i lunghi baffi tesi al vento di primavera. Curioso come sono tutti i gatti (e tutti i bambini!), la sua attenzione viene catturata da un bell’uovo fresco trovato per caso. Un bell’uovo da pappare…

Rosso micione vede l'uovo

Ma perché papparlo subito, si chiede, quando invece avrebbe potuto covarlo con cautela e aspettare di mangiare invece un più gustoso uccellino?

Ma perché avere fretta, si domanda poi, una volta nato il piccolo volatile, non offrirgli invece del cibo e attendere che diventi bello grassottello?

Mentre si pone tutti questi quesiti, ovviamente il tempo passa, e Rosso Micione si abitua alla presenza dell’uccellino… I due diventano persino amici e la voglia di papparselo sfuma del tutto.

primo piano di Rosso micione

Tenerissime le tavole che li ritraggono insieme, mentre giocano e si guardano con complicità. Fa commuovere Rosso Micione quando, rimasto da solo durante l’inverno, teme che l’uccello l’abbia dimenticato e non torni mai più. Ma si sbaglia.

Bellissime le illustrazioni piene ed espressive, profonde, che giocano sui toni del rosso e dell’arancio. Molto efficaci i testi, lineari e curati, appoggiati sulla pagina bianca e separati dalle immagini.

Una lettura ideale per bambini che stanno per compiere o hanno da poco compiuto i 3 anni di età. Bambini generalmente non ancora “pronti” a lanciarsi senza paracadute in storie dalla struttura narrativa articolata, che hanno sì bisogno di testi ricchi e vivaci, ma chiari, caratterizzati da frasi brevi e immediate, e che anche nelle illustrazioni apprezzano, perché riescono a seguirle con maggiore facilità, immagini grandi, espressive e dal tocco un po’ “magico”.


OH, CHE UOVO!

testo e illustrazioni di Eric Battut, traduzione di Isabella Corona, Bohem Press Italia, 2018
Età di lettura consigliata: dai 2 anni

Provate a leggere e a rileggere a viva voce questa piccola storia ai vostri duenni e treenni e vi accorgerete che l’alchimia che riuscirete a creare intorno al libro è tangibile e rara. “Oh, che uovo!” è uno di quei libri che mi sento di consigliare a tutti per il suo raccontare la “diversità” senza retorica e in maniera immediata e lieve. Non a caso il libro gode del patrocinio non solo di Nati per Leggere, ma anche di Amnesty International Italia.

“Un libro prezioso perché svela ai bambini il diritto fondamentale di ogni persona di essere diversa e che, ci auguriamo, li aiuterà a crescere orgogliosi di essere, ognuno a modo suo, unici e speciali”
(Antonio marchesi, presidente amnesty international italia).

Nel nido ci sono tre uova.
Uno nero, uno bianco e uno…
con le macchie!

L’uccellino bianco e quello nero, venuti alla luce per primi, guardano con sospetto allo strano guscio maculato in mezzo a loro. È diverso, con tutti quei puntini, e non lo vogliono. La loro istintiva reazione è quella di allontanarlo. E senza mezze misure lo spingono fuori dal nido (d’altronde conoscete bambini piccoli che hanno mezze misure?).

La spinta è talmente vigorosa da far vacillare gli stessi uccellini, che cadono nel vuoto insieme all’uovo finendo nello stagno. Plaff! Sono talmente piccoli da non saper ancora volare né nuotare. Che spavento!

interni di Oh, che uovo

Ma ecco che magicamente dal guscio con le macchie spuntano fuori una codina, poi delle zampette, cric, crac, e infine due ali. L’uovo con le macchie sa camminare, sa nuotare e sa persino nuotare! Ed è forte e generoso, perché senza pensarci due volte aiuta i due uccellini, che alla fine scopriremo essere i suoi fratellini, a tirarsi fuori dai guai.

il guscio vola

Un libro incisivo, diretto, dolce, caratterizzato da illustrazioni vivide e intense, e piacevole da leggere ad alta voce, grazie alla scelta di parole che riflettono il pensiero bambino e all’uso di simpatiche voci onomatopeiche che arricchiscono di musicalità la lettura.


Puoi acquistare “OH, CHE UOVO!” in uno di questi store on line:

Puoi acquistare “ROSSO MICIONE” in uno di questi store on line:

40 Condivisioni