Un albo per addormentarsi cullati dai suoni della natura

Una raccolta di filastrocche in cui la natura, i suoi abitanti e i suoi suoni, sono i protagonisti

Il canto dei grilli. Il fruscìo del vento che col suo soffio fa muovere l’erba e accarezza i capelli, dolcemente, come farebbe la mano di una mamma. Il buio che avanza, silenzioso. Il cielo che si accende di stelle.

Una dopo l’altra, le filastrocche di Marinella Barigazzi, ci prendono per mano e ci conducono in un mondo in bilico tra il giorno e la notte, per mostrarci quel momento sospeso in cui i colori si confondono, i rumori svaniscono e la quiete cade sul mondo, lasciando spazio solo al buio della notte.

La natura è protagonista, tanto che ci sembra di riuscire a sentire, uno ad uno, tutti i suoi suoni: il frinire dei grilli, lo scorrere lento del ruscello, le gocce di pioggia che cadono, una dopo l’alta.

I rumori quasi ipnotici della natura conciliano il sonno, e, parola dopo parola, filastrocca dopo filastrocca, ci si ritrova cullati non solo dal ritmo dolce e cadenzato delle poesie in rima, ma anche dai toni calmanti del blu e dell’azzurro, che prevalgono tra le illustrazioni a corredo del testo, tutte accomunate da un tratto leggero e poetico.

E, una volta sopraggiunta l’oscurità, non ci sarà nulla da temere: perché ci sarà sempre una luna a brillare, una lucciola a illuminare la via o il sorriso di un bambino addormentato a renderla meno spaventosa.

Filastrocche per sognare

Il buio, in queste piccole poesie, non è mai totale, quasi a voler essere un messaggio di speranza per ricordare che, anche nei momenti in cui ci sembra di non vedere che oscurità attorno a noi, c’è sempre una luce che ci può mostrare la via verso un nuovo giorno. Ed è la stessa autrice che, nella dedica iniziale, racconta di aver realizzato questo libro in un momento non semplice della propria vita, con l’augurio di poter donare a chi leggerà le sue filastrocche, tanti bei sogni che scaldano il cuore.

Chiara di stelle
di luna piena
scende la notte,
notte serena.

Cantano i grilli
dormono i prati
sogna la lucciola
sogni dorati.

Si allarga il sonno
si fa bambino
resta sorriso
fino al mattino.

Filastrocche per sognare, filastrocche da sussurrare piano piano prima di dare l’ultimo bacio della buonanotte, prima di chiudere gli occhi e, lentamente, abbandonarsi tra le braccia di Morfeo.

Filastrocche per sognare

testo di Marinella Barigazzi, illustrazioni di Paola Formica, Paola Pappacena, Natascia Ugliano e Manuel Vertemara, 2020, NoBorders Publishing – Età di lettura consigliata: dai 3 anni

Copertina di FIlastrocche per sognare

Scopri altri libri della buonanotte recensiti su Milkbook